16.4 C
Roma
Settembre 26, 2022, lunedì

Ultime News

Allegri tenta la Lazio, ma al momento il futuro è nelle mani di Inzaghi

- Advertisement -

La pesante sconfitta contro la Sampdoria ha lasciato indubbiamente degli strascichi in casa Lazio. Tra le fila biancocelesti è venuta a mancare la capacità di reagire, che lo scorso anno è stata una delle caratteristiche principali della squadra. Oltre al punteggio pesante, infatti, sono state le prestazioni degli uomini di spicco dei capitolini a deludere maggiormente. Tale delusione è stata trascinata da Inzaghi nella conferenza stampa del post-partita, ma a quanto sembra si è estesa anche ai piani alti della dirigenza. Per questo motivo, secondo quanto riportato da TuttoSport, Lotito starebbe sondando il terreno per chiamare Allegri alla guida della Lazio.

Allegri verso la Lazio?

La voce di un possibile arrivo di Allegri a Roma in realtà aleggia già da quest’estate. Nei mesi più caldi difatti, il tecnico livornese era stato preso in considerazione, ma per sedere sulla panchina della Roma. Negli ultimi giorni invece, si è fatta più insistente la notizia di un suo possibile arrivo alla Lazio. La causa principale di questa voce sarebbe la “falsa partenza” dei biancocelesti in campionato. Quattro punti in altrettante gare e prestazioni piuttosto al di sotto delle aspettative non sono di certo un buon biglietto da visita per una squadra candidata a lottare per un posto in Champions League.

Allegri Lazio

Al momento però, le probabilità che avvenga un cambio in panchina nella Lazio sono piuttosto basse. In primo luogo, analizzando l’aspetto economico della trattativa, bisognerebbe trovare un accordo sullo stipendio. Il livornese, quando sedeva sulla panchina della Juventus, percepiva uno stipendio da 7,5 mln a stagione. Il fattore principale però, ha come punto focale Simone Inzaghi. Attualmente, le parti hanno un pre-accordo sul rinnovo del piacentino e quattro partite sono poche per poter esprimere una valutazione complessiva.

Lazio: cosa non va e come riscattarti

Gli infortuni, seppure siano tanti, non possono essere un alibi valido per una formazione che è impegnata su più fronti. Qualcosa di più doveva essere compiuto durante la finestra di calciomercato, ma ciò non è avvenuto. Così adesso, il settore che soffre di più è la difesa, tra l’altro priva di due titolare ovvero Luiz Felipe e Radu. Otto reti subite in quattro partite sono tante e Inzaghi dovrà in primo luogo porre un rimedio a questa situazione. In seguito, la discriminante principale per una valutazione ottimale del rendimento sarà vedere come si comporterà la Lazio nel suo periodo di forma ottimale. Già da domani tuttavia, i tifosi si aspettano un cambio di marcia importante. I biancocelesti infatti, saranno chiamati ad affrontare il primo vero esame della stagione ossia, il debutto nella corrente Champions League. Ad attenderli ci sarà il Borussia Dortmund di Haaland e Reus.

Seguici su Metropolitan Roma News

Seguici su Facebook

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -