Home Cultura Eventi e Mostre Ardecore in concerto il 1 gennaio per la rassegna “Capodarte”

Ardecore in concerto il 1 gennaio per la rassegna “Capodarte”

Ardecore il 1 gennaio il concerto per Capodarte - Ph © Daniele L Bianchi

Domenica 1 gennaio gli ARDECORE in concerto a Roma alla Biblioteca Vaccheria Nardi (Ingresso Gratuito – Via Grotta di Gregna, 37 – ore 18.00) in occasione della rassegna “Capodarte”, promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche di Roma

Dopo lo speciale live di presentazione dell’intero progetto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, la formazione è attesa dal vivo alla Biblioteca Vaccheria Nardi in occasione del Capodanno nelle Biblioteche di Roma, per raccontare al pubblico il nuovo lavoro “996 – LE CANZONI DI G.G. BELLI”. Domenica 1 gennaio, infatti, prenderanno il via in tutta la città le iniziative gratuite della rassegna “Capodarte”, tra cui lo speciale programma del Capodanno nelle Biblioteche di Roma che proporrà un omaggio per il centenario della nascita di Italo Calvino, con particolare attenzione a uno dei suoi capolavori, “Le città invisibili”. Il programma prenderà il via nel pomeriggio in dieci biblioteche, come le “dieci città” dell’opera, attraverso musica, reading, performance, laboratori e molto altro.

Ardecore, iniziano il nuovo anno con il concerto alla Biblioteca Vaccheria Nardi per il “Capodarte”

Ardecore il 1 gennaio il concerto per Capodarte - Ph © Daniele L Bianchi
Ardecore il 1 gennaio il concerto per Capodarte – Ph © Daniele L Bianchi

In questa occasione, Ardecore rappresenterà “Le città e i segni”, con la presentazione live dell’ultimo progetto “996 – LE CANZONI DI G.G. BELLI”: un doppio album sulle piattaforme digitali, per La Tempesta Dischi / distr. Believe, e un libro, edito da Squilibri, quale unico supporto fisico dell’intero lavoro. Il volume letterario, infatti, tramite QR Code, offre la possibilità di accedere all’ascolto in streaming e al downloading dei due dischi, e contiene i testi, con note autografe del Belli, le nuove partiture di tutti i sonetti musicati, le illustrazioni originali realizzate da alcuni disegnatori di fama nazionale e internazionale e l’importante prefazione di Marcello Teodonio, il più autorevole studioso dell’opera Belliana e presidente del centro studi ‘G.G. Belli’.

Un lavoro ampio e articolato quello ideato da Giampaolo Felici, leader del progetto Ardecore, inaugurato lo scorso giugno dall’uscita del primo volume di ascolto, anticipato dai singoli “Er Zagrifizzio D’Abbramo” ed “Er cimiterio de la morte” e contenente 16 brani, e completato a ottobre dal Volume 2, contenente gli altri 12 brani che vanno a comporre il totale di 28 sonetti del Belli, scelti, musicati e arrangiati da Felici, che, nella composizione musicale, è stato affiancato da Adriano Viterbini (I Hate My Village, Bud Spencer Blues Explosion) e Gianluca Ferrante (Kore). Insieme ai 2 volumi musicali, completa la release del progetto “996 – Le canzoni di G.G. Belli” il libro omonimo, edito da Squilibri e contenente i testi, con note autografe del Belli, e le nuove partiture di tutti i sonetti trasposti in musica. Ad arricchire i testi, le speciali illustrazioni a cura di Scarful (che ha realizzato anche le cover dei due album e la copertina del libro), Ludovica Valori, Marcello Crescenzi e Claudio Elias Scialabba e l’importante prefazione di Marcello Teodonio, massimo esperto dell’opera del Belli.

Seguici su Google News

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here