13.1 C
Roma
Dicembre 4, 2022, domenica

Ultime News

Arrestati in 6 tra Ostia e Acilia: l’appello delle Forze dell’Ordine

- Advertisement -

Le Forze dell’Ordine invitano tutti coloro che subiscono violenze e vessazioni a denunciare come hanno fatti i due malcapitati vittime di una banda di sei persone che li hanno sequestrati, derubati e maltrattati per divertimento o noia. La banda è stata tratta in arresto tra Ostia e Acilia

Furti, sequestri di persona e violenti vessazioni: ecco le cause che hanno condotto all’arresto di 6 persone tra Ostia e Acilia

Risse, furti, sequestri di persona e violenti vessazioni ai danni di altri due ragazzi. Ecco quanto accaduto nella città metropolitana di Roma. I responsabili sono stati tratti in arresto tra Ostia e Acilia. Si tratta di sei persone, 5 maschi e una ragazza, di età compresa tra i 23 e i 26 anni.

La dinamica del sequestro

Una rissa nata per noia o divertimento si è consumata presso il centro commerciale Eschilo in zona Axa. Grazie alle telecamere di sorveglianza è stato possibile riscontrare come alcuni della banda di ragazzi tratti in arresto si fosse ritrovata a picchiare e prevaricare un giovane del Bangladesh di anni 23 e un ex pugile della Romania, attualmente muratore a Roma che ha tentato di difendere l’amico dalla violenza immotivata dei due italiani.

Da qui nasce l’idea della vendetta che vede la costruzione del piano per il sequestro durato un intero pomeriggio e che ha visto protagonista il 23enne del Bangladesh vittima di violenze fisiche e verbali, vessazioni di ogni tipo e il furto di una catenina che il giovane indossava.

Poi lo avrebbero costretto a dare un finto appuntamento all’amico pugile che cercò di difenderlo nel centro commerciale, ma una volta giunto sul posto lo hanno malmenato con spranghe di ferro e costretto a recarsi presso un Postamat a prelevare. Resisi conto che l’uomo non possedeva denaro hanno deciso di recarsi nella sua abitazione e svaligiargliela dei pochi beni che possedeva.

In seguito alla denuncia e alle indagini, questa mattina gli agenti della Polizia di Stato del X Distretto Lido di Roma hanno emesso 6 Ordinanze di Custodia Cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Roma – Sezione GIP, nei confronti dei 6 responsabili dell’accaduto. Uno di questi è stato ritrovato nella sua abitazione in Abruzzo dove è stata rinvenuta anche della marijuana.

Gli agenti chiedono a chiunque abbia subito tali atti da parte delle stesse persone o da parte di altre gang del genere di farlo presente alle forze dell’ordine e di avere il coraggio di denunciare questi tipi di vessazioni.

Serafina Di Lascio

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -