21.2 C
Roma
Maggio 9, 2021, domenica

Il bando per il Distretto dell’Artigianato a Tor di Nona

- Advertisement -


E’ stato pubblicato il bando per l’affidamento in concessione dei servizi di formazione, trasmissione dei saperi e di tutela dell’artigianato artistico romano nel futuro Distretto di Tor di Nona. Il bando prevede 30 concessioni, corrispondenti ai 30 servizi messi a bando, per dare nuova vita e valorizzare il patrimonio immobiliare capitolino tra via dell’Arco di Parma e vicolo degli Amatriciani. L’area compresa fra Via di Tor di NonaVia dei CoronariVia dell’Arco di Parma, Via Lancellotti e Via della Rondinella sarà utilizzata per dar spazio all’artigianato artistico.

Il progetto vede la collaborazione del Dipartimento Patrimonio, in collaborazione con l’Assessora alle Infrastrutture Linda Meleo e con l’Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro Andrea Coia. Un progetto davvero coraggioso. “Il Distretto degli Artigiani è sempre più vicino ad essere realizzato. Si compiono ulteriori passi avanti verso la creazione di un microcosmo interamente dedicato alla professione artigiana e ai mestieri tradizionali senza tempo che rilancia, anche turisticamente, l’area intorno a via Tor di Nona“, ha dichiarato a l’Assessora al Patrimonio e Politiche Abitative Valentina Vivarelli.


“Con questo intervento vogliamo preservare le maestranze dei nostri artigiani e a tramandarle alle future generazioni come testimonianza della storia della nostra città”, spiega l’Assessora alle Infrastrutture Linda Meleo. Andrea Coia, Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro, é entusiasta del progetto: “Le botteghe sono magnifici scrigni di creatività e capacità produttiva che racchiudono il bello e ben fatto dell’artigianato locale, un motivo d’orgoglio per ogni romano. Riattivare il Distretto di Tor Di Nona contribuirà senza dubbio a creare un polo d’eccellenza dove tradizione e innovazione si fondono e a definire un itinerario turistico culturale alternativo per scoprire la nostra città”.

“Con il Distretto dell’Artigianato artistico mettiamo a punto un processo virtuoso che consente di sostenere e valorizzare un comparto in difficoltà, tramandare gli antichi mestieri d’arte, coltivare talenti e riqualificare il patrimonio immobiliare di Roma Capitale. Una operazione di rigenerazione urbana nel cuore del Centro storico e di tutela di un patrimonio di arte e creatività che è motivo di vanto per tutta la città” dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il Progetto artistico-culturale di Tor di Nona

Il bando per il Distretto dell'Artigianato a Tor di Nona

Il bando è finalizzato alla definizione di una graduatoria di merito di maestri artigiani che potranno tramandare la loro sapienza e capacità nei locali tra via dell’Arco di Parma e vicolo degli Amatriciani. L’Amministrazione capitolina vuole riqualificare e valorizzare l’arte artigianale e allo stesso tempo offrire nuove opportunità professionali al comparto dell’artigianato artistico, fortemente penalizzato dalla crisi economica conseguente la pandemia.

I settori ammessi al bando

Il bando si rivolge ai Maestri d’Arte. I vincitori erogheranno un servizio diretto agli allievi di discipline artistico-artigianali, che diverranno la prossima generazione di creativi.

I settori a cui é rivolto il bando sono: abbigliamento su misura, cuoio, pelletteria e tappezzeria, decorazioni, fotografia, riproduzione disegni e pittura, legno e affini, metalli comuni, metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini, strumenti musicali, tessitura, ricamo, vetro, ceramica, pietra, carta, restauro, produzione e riparazione orologi.

Modalità di partecipazione e durata della concessione

Ogni operatore potrà presentare la propria domanda per l’erogazione del servizio per un massimo di due settori. A ciascun concorrente potrà essere attribuita una sola concessione della durata di sei anni, con possibilità di rinnovo. In una prima fase, una volta stilata la graduatoria dei Maestri Artigiani, verranno assegnati 10 immobili da riqualificare e che dovranno essere utilizzati come laboratori strumentali per svolgere le attività artigianali oggetto della concessione.


Ai titolari delle Botteghe Storiche e dei Negozi Storici di Eccellenza è riconosciuta, data la valenza storico-culturale e sociale di dette attività, la priorità nell’assegnazione strumentale degli immobili rientranti nel progetto o dagli stessi legittimamente già posseduti alla data di pubblicazione del bando e dell’aggiudicazione

Come partecipare al Bando


La gara per il Distretto di Tor di Nona si svolgerà attraverso la Piattaforma telematica “TuttoGare”:

I candidati dovranno registrarsi, quindi seguire attentamente le istruzioni e presentare i documenti per la partecipazione al bando.


Per ulteriori informazioni utilizzare la piattaforma o inviare una e-mail all’indirizzo PEC protocollo.innovazione.economica@pec.comune.roma.it, almeno 10 giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte.

Roma fatta a mano : la mini-serie web dedicata all’artigianato


Nell’ambito delle politiche di sostegno e valorizzazione dell’artigianato, l’Assessorato allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro in collaborazione con il Dipartimento Comunicazione di Roma Capitale e l’Associazione Botteghe Storiche Roma Capitale, ha realizzato la miniserie web Roma fatta a mano, dedicata ai maestri artigiani. Una serie che racconta la storia di chi da generazioni, tramanda tecniche e saperi, connettendo passato e futuro.


I protagonisti di questo percorso emozionale alla scoperta degli antichi mestieri custodi di un’arte di inestimabile valore sono: Claudio e Roberto Franchi di “Franchi Argentieri”; i coniugi Alessandro e Lycia Pavia di “Pavia Restauri”; i fratelli Giovanni e Giuseppe Rosa di “Margutta Restauri”, i fratelli Andrea e Dante Mortet della “Bottega Mortet” e la signora Elsa Nocentini della Vetreria Giuliani.

I cinque video realizzati per la campagna “Roma fatta a mano” saranno pubblicati sui profili Facebook, Instagram e YouTube di Roma Capitale e di turismoroma.it

Una volta finita l’emergenza, il settore artigianale “deve diventare un tassello importante per diversificare l’offerta a Roma, regalando ai visitatori un’esperienza unica tra arte, cultura e storia”, la visione di Andrea Coia.

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -