8.5 C
Roma
Febbraio 25, 2024, domenica

Ultime News

Top 5 This Week

Related Posts

Calciomercato Frosinone, ecco il sogno di Reinier

Un passato nel quale non ha brillato, un presente ancora tutto da scrivere e un futuro che ha già selezionato due grandi sogni. Il calciomercato del Frosinone ha portato in Ciociaria Reinier in prestito dal Real Madrid: il brasiliano ha giocato a sprazzi e deve ancora prendere per mano il club laziale.

Sei presenze, due gol e due assist. Questo fin qui il bottino di Reinier nella sua avventura con il Frosinone. Un inizio non esaltante, certamente, che sta riservando nell’ultimo periodo un maggior utilizzo al brasiliano con Eusebio Di Francesco che si sta sempre più fidando di lui. Ma quali sono i sogni del ragazzo? Durante una chiacchierata con AS, il sudamericano ha svelato i suoi propositi.

Calciomercato Frosinone, le parole di Reinier: “Brasile e Real Madrid: voglio questi due debutti”

(Credit foto – Gazzetta dello Sport)

A Girona sei stato ostacolato dagli infortuni.
“Ho iniziato bene, dopo due partite ero titolare e ho segnato un gol. Poi mi sono infortunato e mi sono dovuto fermare, mi mancava la continuità. È un peccato, ma sono cose che possono succedere”.

Si aspettava di vedere i suoi ex compagni di squadra in testa al campionato?
“No, ma sono molto contento per loro. Ho molti amici lì e spero che facciano una grande stagione.

A Dortmund, invece, non gli hanno mai dato fiducia.
“È stata un’esperienza che mi ha fatto crescere, ho giocato con grandi giocatori e lavorato duramente, ma sarò onesto: non mi piace parlarne. sono successe cose con il club che solo io e la mia famiglia conosciamo”.

Si ricorda quando il Real Madrid l’ha chiamata?
“È stata un’emozione indimenticabile. Ero con il Flamengo nel Mundialito e aspettavo offerte da diverse squadre, ma non da Madrid”. Quando mio padre mi chiamò per farmelo sapere, gli dissi che non potevamo rifiutare e le budella cominciarono a farmi male per l’emozione (ride, ndr). Il Madrid è sempre stata la mia squadra, sono cresciuto guardando Cristiano, non potevo crederci”.

Arriva nella capitale spagnola e incontra un gigante del madridismo come Raul.
Sono stato molto felice, oltre a essere una leggenda è una grande persona. Il peccato è che lì, con il Castilla, ho iniziato bene, con due gol e grande fiducia, ma mi è mancata anche un po’ di fortuna. Dopo tre partite giocate, è apparso il Covid e il campionato è stato definitivamente sospeso”.

Il Real Madrid di oggi è più brasiliano che mai.
“Mi piace, parlo sempre con Rodrygo e Vini, con i quali gioco molto a Play. È molto forte: io faccio buone partite, ma lui mi batte quasi sempre (ride, ndr)”.

Hai ricevuto qualche consiglio?
“Vini mi ha detto che devo stare tranquillo, fare le cose bene e che tornerò presto a Madrid. Entrambi mi sostengono molto, abbiamo un rapporto speciale e li ringrazio per questo”.

Il suo obiettivo è ancora quello di debuttare con il Madrid?
“Certo, sono stato via per tre anni, ma ho ancora in mente di giocare per il Madrid. È il mio sogno. Credo che la mia occasione arriverà se lavorerò bene e sono molto concentrato sul Frosinone”.

Come vede Endrick?
“È un grande giocatore e viene dalla mia città, Brasilia. Ho visto le sue partite, è molto bravo e sono entusiasta che venga a Madrid. Ho parlato diverse volte con lui da quando è uscita la notizia e gli auguro di essere felice in bianco”.

Sa cosa significa arrivare così giovane in un grande club.
“Ho imparato molto da questo, bisogna saper gestire le pressioni e le aspettative per potersi concentrare bene sul campo, che è la cosa più importante”.

Sogna una cosa tipo andare in Nazionale?
“Difendere i colori del mio Paese, dove sono sempre stato molto felice, è uno dei miei due sogni. L’altro, come ho detto, è quello di debuttare con il Madrid. Sto lavorando per realizzarli entrambi”.

(Credit foto – Gazzetta dello Sport)

Seguici su Google News

Popular Articles