Calciomercato Lazio, allarme rosso: rinnovo lontano!

Segnale di pericolo nel calciomercato della Lazio. Sotto alla voce “rinnovi contrattuali”, infatti, si potrebbe ben presto aprire una controversia che vede come protagonista uno degli uomini simbolo della cavalcata dello scorso anno che ha riportato i biancocelesti a disputare la Champions League. Mattia Zaccagni aspetta il prolungamento, ma i discorsi con Claudio Lotito non sono ancora iniziati.

Allarme rosso ormai conclamato. Il rinnovo di Mattia Zaccagni, dopo mesi di confronti tra la società romana e l’entourage del calciatore, non è ancora arrivato e l’accordo sembra molto lontano dall’essere ratificato. Questo apre diversi scenari di calciomercato, con l’attaccante esterno ex Hellas Verona che nel 2025 potrebbe liberarsi addirittura a costo zero. Uno scenario catastrofico per il club romano.

Calciomercato Lazio, l’agente di Zaccagni spaventa l’ambiente: “Farà la fine di Milinkovic….”

(Credit foto – SS Lazio)

Ho parlato per otto mesi con Lotito: prima c’era il mercato di gennaio, poi la Pasqua, poi gli obiettivi da raggiungere in campionato e quindi la qualificazione in Champions, poi la politica, poi il mercato estivo – queste le parole a Tuttomercatoweb dell’agente di Mattia Zaccagni –. Ci ho messo tutta la buona volontà per chiudere l’accordo il prima possibile visto che era un desiderio di Mattia legarsi a lungo alla Lazio. Da questo momento non sarà più un problema mio. Evidentemente Lotito ha altre priorità. Io non prego nessuno, tranne che in chiesa. Il rinnovo deve essere un piacere reciproco. C’è un anno importante davanti a Mattia con il campionato della squadra che ambisce a fare un torneo importante, la Champions e la Nazionale. Siamo sicuri di fare una grande annata. E continuando così a fine campionato, contrattualmente, si troverà nella stessa situazione di Milinkovic Savic e non certo per colpa nostra. Discorsi rinviati a fine stagione? A quel punto sarà troppo tardi. Noi non ci mettiamo certo ad aspettare le comodità degli altri. E magari tra qualche mese a cambiare idea saremo noi“.

(Credit foto – SS Lazio)

Seguici su Google News

Pulsante per tornare all'inizio