Calciomercato Roma, Bonucci a un passo: anzi, no!

Il primo acquisto del calciomercato invernale della Roma doveva essere alle porte: Tiago Pinto ha il dovere di puntellare la retroguardia di mister Josè Mourinho in vista della seconda parte di stagione che vedrà i capitolini impegnati in Europa League, Coppa Italia (sfida alla Cremonese e poi, chissà, il derby contro la Lazio) e nella rincorsa al piazzamento per la prossima Champions League. Il profilo analizzato, che sarebbe arrivato a costo zero, era quello di Leonardo Bonucci: l’ex Juventus per qualche ora è stato vicinissimo ai capitolini, ma la dirigenza ha deciso di non procedere con il suo acquisto.

La piazza sarà certamente felice. L’operazione che doveva portare Leonardo Bonucci a vestire la maglia della Roma sarebbe potuta essere vantaggiosa per tutti. Soprattutto per le casse del club che cercava un innesto per pochi mesi sperando di spendere il meno possibile. Il difensore dell’Union Berlino è attualmente in Italia per le festività natalizie e non ha alcuna intenzione di tornare in Germania. I capitolini cercavano un centrale di difesa che riuscisse a coprire almeno uno dei buchi lasciati dalla partenza di Evan Ndicka per la Coppa D’Africa e dall’ormai lungodegente Chris Smalling. L’azzurro aveva accettato di firmare, da parametro zero, solo per sei mesi, ma sul più bello qualcosa è cambiato: Dan Friedkin non ha acconsentito alla formalizzazione dell’accordo per diverse ragioni.

Calciomercato Roma, salta l’operazione Bonucci!

(Credit foto – Il BiancoNero)

Voglia di tornare in Italia e di rimettersi in gioco per la Nazionale italiana di calcio in vista del prossimo Europeo. Queste le motivazioni che aveva spinto il difensore centrale tra le braccia della Roma. Tutto sembrava volgere verso la fumata bianca, con Tiago Pinto che aveva trovato l’accordo economico con il procuratore di Leonardo Bonucci per sei mesi senza inserire alcun vincolo sull’eventuale rinnovo. Dan Friedkin, dopo aver analizzato attentamente l’operazione, non ha però dato il via libera alla felice conclusione. Per la gioia di un piazza intera. Come mai la trattativa è saltata proprio sul più bello? Due, in realtà, i motivi alla base. Uno certamente più importante dell’altro. Il primo sfocia in mere questioni economiche: la proprietà giallorossa non ha voluto spendere, infatti, 2 milioni di euro netti per un calciatore di quasi trentasette anni. La seconda motivazione cavalca l’umore di una piazza che da subito si è schierata negativamente con l’approdo a Trigoria di un calciatore mai amato. Questo matrimonio, quindi, non s’ha da fare.

(Credit foto – Il BiancoNero)

Seguici su Google News

Pulsante per tornare all'inizio