11.7 C
Roma
Novembre 27, 2022, domenica

Ultime News

Chiude la cava di Ciampino a Roma: arriva il confronto con i proprietari

- Advertisement -

Dialogo e confronto tra la proprietà dell’area della Cava di Ciampino a Roma e gli appassionati dell’arrampicata: si auspica la risoluzione del problema, la riapertura del sito: per far ciò, serve un punto d’incontro tangibile tra i due soggetti protagonisti della vicenda che ha chiuso fuori gli sportivi romani.

Da giovedì scorso la cava di Ciampino a Roma è chiusa con nastri e cartelli che ne sottolineano la proprietà privata

Gli appassionati dell’arrampicata nella città di Roma hanno dovuto dire addio alla cava di Ciampino già da alcuni giorni. La questione pare riguardare la volontà dei proprietari del territorio in questione di tener chiuso, con nastri e sigilli il sito, sia per rivendicarne la proprietà, sia per i continui rifiuti abbandonati dai turisti o avventori. La cava, all’incrocio tra Via del Fioranello e la Via Appia Antica, rappresenta un importante punto di ritrovo per decine e decine di appassionati dello sport dell’arrampicata sin dagli ani ’70.

Fuoriclasse come Pierluigi Bini ed i suoi amici avevano scoperto il sito di Roma e ne avevano realizzato un’area per l’arrampicata. Lo sviluppo di tale attività ha reso la zona sempre più attrezzata, sicura, pulita e di conseguenza frequentata. La proprietà dei principi Boncompagni Ludovisi ha deciso di confermarne la chiusura definitiva con sigilli e nastri per salvaguardare la zona. L’unica possibilità per il mondo dell’arrampicata di Roma è quella di trovare un punto di dialogo con i proprietari e cercare, con la partecipazione attiva del Parco Regionale dell’Appia Antica, una soluzione per sbloccare trattativa.

Seguici su Metropolitan Roma News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -