21.3 C
Roma
Settembre 27, 2022, martedì

Ultime News

Clan Casamonica: furto di energia elettrica per circa 60 mila euro

- Advertisement -

Tra ville sfarzose erette senza autorizzazione ed abusi edilizi, le case dei Casamonica nel quartiere Quadraro diventano protagoniste di un’ulteriore indagine partita nel 2018: undici appartenenti al clan sarebbero infatti indagati per furto di energia elettrica per alimentare le proprie dimore per un conto totale di 60.000 euro.

Clan Casamonica: undici indagati per furto di energia elettrica tramite allacci clandestini

L’indagine è partita nel novembre del 2018, quando un’inchiesta legata allo sgombero e all’abbattimento delle abitazioni abusive ha fatto emergere un altro punto d’interesse per gli inquirenti: stando alle indagini, difatti, i membri del clan di origine Sinti avrebbero rubato energia elettrica per le proprie case per circa 60.000 euro totali in un solo anno, con allacci abusivi al contatore più vicino e ripetutamente scassinato. Luciano Casamonica e sua moglie Annunziata Spada avrebbero rubato per la loro villa circa 10.800 euro di elettricità, a cui vanno aggiunti 600 euro di danno per aver scassinato il contatore Acea Areti spa ed aver agganciato un cavo che arrivava fino al loro appartamento. Non si tratta ovviamente di un caso isolato, perché anche altri esponenti del clan Casamonica hanno portato avanti questa pratica con la medesima dinamica. Per esempio, Armano Casamonica e Libera Sarachiella sarebbero colpevoli di aver rubato circa 50mila chilowattora di elettricità, per un totale di 10.400 euro annui; Marco Spinelli, invece, 100 mila chilowattora e 23 mila euro di corrente.

Sono undici gli esponenti del clan coinvolti in questi furti di elettricità da contatori vicini, per un ammontare complessivo di 60.000 euro in un solo anno. Tutto questo fino al novembre 2018, quando quattro squadre e 20 mezzi d’opera si sono diretti sul luogo per effettuare lo sgombero e la successiva demolizione delle abitazioni nel quartiere Quadraro, scoprendo così gli allacci clandestini realizzati dal clan. Oggi il pubblico ministero Vincenzo Barba ha chiuso le indagini. Negli ultimi giorni altri esponenti del clan Casamonica sono stati coinvolti in ulteriori inchieste che hanno fatto sì che tre donne della famiglia venissero arrestate per detenzione e spaccio di sostanze illegali. 

Maria Claudia Merenda

Seguici su Google News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -