Come si diventa programmatore informatico e quali sono le prospettive di carriera

Quando si osserva il panorama lavorativo contemporaneo, risulta immediato comprendere quanto questo sia cambiato soprattutto negli ultimi anni. Si tratta, sicuramente, di una diretta conseguenza del preponderante sviluppo della tecnologia affrontato nell’era della digitalizzazione che viviamo a tutt’oggi. È per questo motivo che imprese e consumatori hanno a disposizione dispositivi, componenti software e hardware sempre più avanzati con cui semplificare le loro operazioni quotidiane. In questo frangente, ovviamente, hanno avuto modo di prosperare anche innumerevoli figure professionali, sia già esistenti che completamente nuove.

Tra i professionisti richiesti maggiormente in questi anni e che hanno visto nell’era della digitalizzazione un aumento della domanda nel mercato del lavoro spiccano, sicuramente, i programmatori. Quello del programmatore informatico è un mestiere sempre più richiesto, soprattutto nelle grandi città in cui hanno sede tantissime imprese e ne nascono in continuazione di nuove; infatti se ci si reca su un sito di annunci, ad esempio su Bakeca.it per trovare offerte di lavoro a Roma oppure a Milano, nella sezione ‘informatica’ la figura professionale più ricercata è proprio quella del web developer.

Insomma, i programmatori informatici – anche conosciuti come web developer – sono dei professionisti necessari nel mondo del lavoro contemporaneo. Possiamo, anzi, affermare che la domanda superi l’offerta. Viste le innumerevoli opportunità e gli stimoli professionali di questa figura, molte persone vi si avvicinano nel tentativo di conquistare una posizione di spicco nel panorama lavorativo. Nelle prossime righe, andremo a scoprire tutto ciò che c’è da sapere sulla figura del programmatore informatico e in che modo è possibile intraprendere un percorso del genere.

Di cosa si occupa un programmatore informatico? Tutto ciò che c’è da sapere

Prima di scoprire in che modo poter intraprendere un percorso del genere, riteniamo opportuno fare un inciso sul dettaglio della figura professionale del web developer. Questa tipologia di professionista è in grado di creare codici da eseguire, in un secondo momento, su pc, smartphone o altri dispositivi tecnologici. Con la scrittura di specifiche istruzioni, il programmatore informatico crea siti web, app, portali, software e qualsivoglia tipologia di piattaforma digitale.

I programmatori sfruttano i linguaggi appositi per poter analizzare parametri, stabilire norme, simboli e parole chiave con cui poter inviare comandi a sistemi come Python, HTML, CSS o Java. Il linguaggio da utilizzare si sceglie in funzione degli obiettivi e delle competenze del professionista. Si evince chiaramente, da questi presupposti, che intraprendere un percorso da programmatore richiede, comunque, propensione nei confronti del settore informatico e competenze solide.

Come si diventa programmatori?

Diventare un programmatore non è esattamente semplice, avendo alla base la determinazione nell’imparare concetti e operazioni in ambito tech. Il web developer, poi, deve rimanere costantemente aggiornato, in modo tale da poter offrire servizi sempre di qualità alle aziende con cui collabora o di cui è parte. Prima di tutto, dunque, un programmatore dovrebbe seguire un corso di base con cui imparare i linguaggi più conosciuti e richiesti come HTML, CSS o JavaScript.

Dopo aver sviluppato una base in sviluppo web, è necessario fare molta pratica, in modo da poter fare progressi e approfondire, successivamente, il proprio background con corsi più intensivi e complessi. Oggi, esistono diversi corsi di formazione utili ai programmatori o aspiranti tali, in grado di offrire competenze spendibili nel mercato del lavoro in maniera estremamente facile.

Come già precedentemente accennato, gli sbocchi per un programmatore informatico sono molteplici, visto che il mercato continua a vedere una domanda in aumento a fronte di un’offerta relativamente ridotta. I margini di crescita, sia in termini di carriera che di prospettive economiche si rivelano altrettanto favorevoli fin dal principio.

Pulsante per tornare all'inizio