18.6 C
Roma
Ottobre 1, 2022, sabato

Ultime News

Concluso il processo, durato 7 anni, per il padre che aveva aggredito due bambini nello spogliatoio

- Advertisement -

Arrivata la sentenza del processo iniziato nel 2014. Un padre picchia e minaccia due bambini per aver buttato fuori la figlia dallo spogliatoio.

Processo del 2014 concluso

 “Vi spezzo le braccine, vi faccio a pezzi e faccio a pezzi anche i vostri genitori” Le parole che nel 2014 sono state pronunciate da un uomo di 49 anni verso due bambini di 7 anni.

I bambini si trovavano in uno spogliatoio, quando il padre di una bambina entrò minacciandoli ed aggredendoli. La rabbia del”uomo era dovuta ad un episodio avvenuto poco prima. La figlia di soli 4 anni era stata buttata fuori dallo spogliatoio dai bambini che si stavano cambiando. Questo gesto ha scatenato la furia dell’uomo, che colpì con una ginocchiata la coscia di uno per poi avventarsi su un altro strattonandolo. I giovani ragazzi presi dal panico si diressero verso la segreteria per trovare conforto ed aiuto. La rabbia dell’uomo, però, non si era ancora placata  “Ringraziate che ci sono loro” continuava “Vi spezzo le braccine, vi mangio le mani”. I genitori del bambino colpito alla coscia l’hanno portato immediatamente all’ospedale. I medici, trovando un ematoma alla coscia, hanno dato qualche giorno di prognosi al ragazzo.

Martedì mattina a piazzale Clodio si è concluso il processo iniziato nel Luglio 2014. Il Giudice ha stabilito 6 mesi di reclusione con pena sospesa e a 5.000 euro di risarcimento per lesioni e minacce aggravate.

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -