14.5 C
Roma
Dicembre 8, 2022, giovedì

Ultime News

Contagi in calo, il Lazio potrebbe tornare in zona gialla da lunedì 26 aprile

- Advertisement -

La curva dei contagi della Regione Lazio fa ben sperare i cittadini, che potrebbero tornare in zona gialla da lunedì 26 aprile. Dall’ultimo report dell’Iss infatti, i dati del Lazio confermano l’andamento positivo, con Rt a 0.79.

Ha spiegato l’assessore alla sanità D’Amato: “Il Lazio è per la seconda volta consecutiva sotto i mille contagi in 24 ore“, con Roma che nella settimana dal 13 al 16 aprile ha registrato 4433 nuovi positivi, contro i 4528 della settimana precedente e gli oltre 12 mila (sei mila ogni settimana), dal 23 marzo al 5 aprile. Anche il numero dei malati gravi è calato: nel Lazio le terapie intensive sono piene al 37%, sotto la soglia dall’allarme dettata dal Ministero della Salute.

Decreto Covid: riaprono a step ristoranti, piscine, palestre e centri commerciali

Le misure inserite nella nuova bozza di Decreto, ancora in fase di elaborazione, dovrebbero restare in vigore fino al 31 luglio, data a cui è stato prorogato lo stato d’emergenza Covid. Dal 26 aprile riapriranno in zona gialla i ristoranti a pranzo e cena, “Con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto“. Dal primo giugno invece potranno aprire, solo a pranzo, anche i locali che hanno spazi al chiuso.

Il testo prevede inoltre la riapertura, a partire dal 15 maggio, delle piscine all’aperto, dei mercati e dei centri commerciali anche nei giorni festivi, nelle modalità e nei limiti indicati. Dal primo luglio potranno riaprire poi palestre, fiere, convegni e congressi, centri termali e parchi tematici.

Teatro e cinema

Se da lunedì prossimo il Lazio dovesse rientrare in zona gialla, come da nuovo Decreto saranno consentiti, esclusivamente con posti a sedere preassegnati “Gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto”. Questo sarà possibile “A condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale“.

Seguici su Metropolitan Roma News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -