16.8 C
Roma
Dicembre 9, 2022, venerdì

Ultime News

Da Napoli a Roma per reclamare un debito: finisce con accoltellamento

- Advertisement -

Multa per violazione della zona rossa per due cittadini di Napoli recatisi a Roma per reclamare un debito. 55enne ricoverato per lesioni da arma da taglio: viene accoltellato con un paio di forbici

A Roma un debito che scoppia in una lite e si conclude con un accoltellamento con un paio di forbici: multati padre e figlio di Napoli

Lesioni ai danni di un 55enne: ecco quanto accaduto a Roma per saldare un debito. Si tratta di un episodio verificatosi in via Luzzatti, all’Esquilino.

Il saldo del debito finisce con un accoltellamento con un paio di forbici e 15 giorni di prognosi per lesioni da arma da taglio per il 55enne vittima dell’atto di violenza. L’uomo si era recato dalla Campania nel Lazio, insieme al figlio, per saldare tale debito.

Il 60enne è stato arrestato e il 55enne all’ospedale. All’arrivo dei sanitari del 118, la vittima ha cambiato più volte la versione dei fatti dichiarando prima di essere stato accoltellato da una persona della struttura ricettiva e in un secondo momento, in accordo con il suo avventore, di essere caduto dalle scale.

Trasportato all’ospedale “San Giovanni Addolorata” gli sono state diagnosticate delle ferite d’arma da taglio non profonde al torace, ad un braccio e al volto. Secondo i sanitari dovrebbe cavarsela con 15 giorni di prognosi.

I Carabinieri, contattati dai sanitari, hanno raggiunto la struttura insieme alla Sezione Rilievi dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci. Dopo aver insistito con i protagonisti della vicenda, hanno ottenuto la vera dinamica dei fatti e ricevuto l’arma da taglio con cui il 60enne aveva colpito la vittima (arma nascosta all’arrivo dei sanitari).

La dinamica dell’accaduto pare essere stata ricostruita dal 60enne che afferma di essere stato il proprietario del B&B dell’Esquilino e di averlo dato in gestione al 55enne. La richiesta di soldi per affrontare spese improvvise ha generato la natura del debito poiché la cifra non è mai stata riconsegnata. Il 55enne sarebbe così partito da Napoli, con il figlio, con lo scopo di recuperarli. Ma la lite è finita con tale atto di violenza.

I Carabinieri hanno, così, multato i due Napoletani per aver violato le norme di contenimento della diffusione del Covid-19 e per essersi spostati da una regione “rossa” ad una “gialla”, senza un valido motivo. Il 60enne è stato, invece, arrestato.

Serafina Di Lascio

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -