11.1 C
Roma
Dicembre 2, 2022, venerdì

Ultime News

Dipendenti Ama rischiano il licenziamento tra una partita a briscola ed una dormita nell’orario di lavoro

- Advertisement -

A rischio di licenziamento alcuni dipendenti dell’Ama che, durante l’orario di lavoro, si sono concessi un pò di svago e di riposo.

Dipendenti Ama allo sbaraglio

Mentre la Capitale continua ad essere sommersa dai rifiuti, alcuni dipendenti Ama giocano e si riposano durante l’orario lavorativo.

Una segnalazione con video annesso arrivata da un dipendente atto al monitoraggio degli illeciti sul posto di lavoro non lascia scampo ai tre dipendenti. Il video, come riporta il Messaggero, mostra i tre uomini che, durante l’orario di lavoro, giocano a briscola. L’azienda, visto il materiale in suo possesso, non ha aspettato un secondo per aprire nei loro confronti un procedimento disciplinare. I tre rischiano dai 3 ai 5 giorni di sospensione, con la possibilità di essere licenziati in caso di altri illeciti.

Un altro caso, a distanza di qualche giorno, vede protagonisti alcuni netturbini della Capitale ripresi a dormire sempre durante l’orario di lavoro. I cinque lavoratori, sorpresi a non svolgere i loro doveri, non potranno usufruire del premio di produttività. Ricordando le parole di Gualtieri “Un premio di produttività la cui fruizione sarà collegata all’aumento della produttività, anche attraverso il rinvio di ferie o dei permessi retribuiti, la possibilità di lavorare negli orari notturni e nei weekend”.

Sembra ancora lontano l’obiettivo preposto dal Sindaco Gualtieri di riuscire a ripulire la Capitale, soprattutto dopo queste vicende. Proprio per questo è stato spostato il traguardo da Natale alla Befana, sperando così di portare a compimento l’intento prefissato.

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -