15.6 C
Roma
Novembre 27, 2022, domenica

Ultime News

Discoteche aperte e vaccini su camper: le ipotesi nella Regione Lazio

- Advertisement -

Sono diverse le ipotesi e le possibilità sulle quali hanno dibattuto la Regione Lazio, i titolari delle attività lavorative quali discoteche o locali notturni e i vertici dello Spallanzani. La stagione estiva già avviata e nessuna soluzione per le discoteche è un rischio per una fetta di economia e per numerose famiglie senza lavoro.

Discoteche aperte nella Regione Lazio? In campo una serie di possibilità per assicurare la riapertura senza correre rischi

Movida, discoteche e vaccini. Gli argomenti più ricorrenti nelle ultime settimane nella Regione Lazio e sul suo litorale. La riapertura delle discoteche rientra in un dibattito ancora aperto che con la stagione estiva già avviata dovrebbe concludersi nel minor tempo possibile, in modo da garantire la ripartenza anche di quelle attività lavorative che fino ad oggi sono rimaste completamente abbandonate.

Una delle ipotesi resta la possibilità di vaccinarsi sui camper mobili con la monodose di Johnson&Johnson. A testare tale possibilità è stata la Asl Roma 5 nelle località di Arcinazzo Romano e Affile. Con tale stratagemma sarà concesso ai cittadini di età superiore ai 18 anni e non ancora vaccinati di recarsi presso l’ambulatorio mobile con documenti personali quali tessera sanitaria e carta d’identità e inocularsi il vaccino anti Covid-19.

La Regione Lazio, i rappresentanti dei locali notturni del territorio e i vertici dello Spallanzani si sono riuniti nella giornata di ieri per dibattere su queste tematiche. La decisione si aspetta provenga dal Governo, ma lo stesso assessore alla sanità D’Amato ha affermato: “È in corso di pianificazione campagna comunicazione rivolta al target 18-30 anni per la promozione della vaccinazione tra giovani, in collaborazione con lo Spallanzani. Auspichiamo che venga comunicata dal Governo la data di avvio in sicurezza delle attività legate a questo particolare comparto economico che ha vissuto un periodo molto difficile”.

Tra le soluzioni più plausibili resterebbero quelle del Green Pass con il quale entrare in discoteca non dovrebbe essere un problema, inoltre, c’è sempre la possibilità di utilizzare biglietti nominali e l’obbligo di mascherina.

Serafina Di Lascio

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -