Home Attualità Expo 2030: delusione Roma, vince Riad: “Occasione persa”

Expo 2030: delusione Roma, vince Riad: “Occasione persa”

0
Roma Expo 2030. Fonte initalia.virgilio.it

Expo 2030 sarà ospitata da Riad, in Arabia Saudita. I delegati dei paesi membri del Bie, Bureau international des expositions, riuniti oggi al Parigi, hanno espresso 119 voti a favore della città saudita al primo turno, facendole ottenere oltre i due terzi di preferenze sufficienti a evitare il ballottaggio. Delusione per Roma per l’Expo, che puntava proprio al testa a testa finale, ma che ha ottenuto solo 17 voti arrivando terza. Seconda Busan con 29 voti

Gualtieri, presente a Parigi risponde ai cronisti e non si tira indietro nell’esprimere la propria delusione. Quella di Roma all’Expo 2030 è stata “una brutta sconfitta, siamo amareggiati” Bisogna “sportivamente accettare la sconfitta”, ha aggiunto Gualtieri, sottolineando che quella di Riad è una “vittoria schiacciante”. Ma quello di Roma era “un bellissimo progetto”, ha continuato Gualtieri. Il presidente del Comitato promotore, ambasciatore Giampiero Massolo: “Se questo è quello che sceglie, a stragrande maggioranza, la comunità internazionale, significa che la scelta va al metodo transazionale, non transnazionale. Vale il principio dell’interesse immediato, vale il principio della deriva mercantile”. E’ pericoloso oggi l’Expo, prima i mondiali di calcio, poi chissà le Olimpiadi.non vorrei che si arrivasse alla compravendita dei seggi in consiglio di sicurezza, perché se questa è la deriva io credo che l’Italia non ci debba stare”. Virginia Raggi, colei che da sindaca ha candidato Roma per Expo con una nota parla della sconfitta: “È stata una competizione lunga, dura e appassionante e sarebbe ipocrita nascondere la forte delusione. È chiaro che stavolta hanno vinto logiche non basate su inclusione e sviluppo, che il rispetto dei diritti umani e civili non sono stati considerati una priorità. Non va persa la progettualità messa in campo: molte delle idee possono essere riprese e sviluppate.

Il primo a commentare il flop di Roma sui social è Carlo Calenda: “Un’occasione persa per Roma ma anche per Expo. Una candidatura nata male e sostenuta peggio. Che peccato”. Il leader del M5s Giuseppe Conte guarda avanti e propone: “Dobbiamo iniziare a pensare che Roma è la capitale d’Italia, un patrimonio di tutti e il quadro di tutela di Roma anche dal punto di vista regolatorio non è sufficiente. Va creato un regime Speciale per Roma che le consenta di svolgere le funzioni di Capitale d’Italia”.  Il senatore Enrico Borghi, capogruppo al Senato di Italia viva attacca Gualtieri e Meloni: “La sconfitta di Roma sull’Expo è una figuraccia galattica sia di Gualtieri che di Meloni. Perdere ci sta. Ottenere solo 17 voti dimostra una irrilevanza che l’Italia non merita. I sovranisti non sono credibili a livello internazionale, ormai è chiaro a tutti. E il Campidoglio deve darsi una mossa, perche’ questa amministrazione non funziona”. 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version