11.6 C
Roma
Dicembre 8, 2022, giovedì

Ultime News

Green Pass: le nuove regole mettono i commercianti l’uno contro l’altro

- Advertisement -

Green pass obbligatorio in tutti gli esercizi commerciali tranne che nei supermercati. “C’è una grande disparità di trattamento”.

Le nuove regole per il Green Pass ha fatto malcontenti

Con le nuove regole per l’utilizzo del Green Pass, tutti gli esercizi commerciali hanno l’obbligo di controllare la carta verde, tutti tranne uno. I supermercati e gli ipermercati, non solo, non devono controllare la carta verde ma possono vendere anche “merce non legata al soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie”, come riporta il Corriere della Sera.

Con i commercianti furiosi per questa disparità, molte sono state le dichiarazioni negative riguardanti queste nuove regole. Tra questi il direttore della Confcommercio Romolo Guasco. “C’è una grande disparità di trattamento per assurdo tutti quelli che non si sono vaccinati possono diventare clienti della grande distribuzione e non dei piccoli esercenti. C’è veramente una forte sperequazione nei controlli amministrativi e sanitari che la legge richiede. Forse con l’eliminazione delle mascherine all’aperto annunciata dal governo per il 10 febbraio. Potremmo arrivare a togliere il green pass nei negozi prima della data prevista (31 marzo). Chiediamo inoltre meno burocrazia sanitaria”.

Si unisce anche il presidente della Confesercenti Valter Giammaria: “Se in queste attività ci sono dei settori di prima necessità e altri che non si sa neppure a che tipo di merceologia appartengano, si pone un preciso problema di concorrenza con i piccoli esercizi. I negozi hanno rispettato tutto, da ieri anche i controlli del green pass. É ovvio che il provvedimento, concepito in questo modo, va contro la piccola e media impresa. Così si mettono imprenditori contro imprenditori: una disparità tra imprese e soggetti economici assolutamente non opportuna in questo momento di forte crisi che stiamo vivendo. Il commercio è, infatti, tornato al minimo storico, al periodo del lockdown: i negozi sono vuoti, bisogna sbloccare questa situazione che sta mettendo in ginocchio decine di migliaia di imprese”.

Ultimo ma non meno importante il presidente della Cna Commercio, Federico Mondello, che commenta “Alla complessità di norme troppo specifiche e parcellizzate che vanno a creare delle aree grigie. Dovevano fare regole più semplici da applicare a tutti indistintamente”.

Seguici per rimanere aggiornato su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -