Incidente a Re di Roma: rider travolto e ucciso da un bus

Una nuova tragedia stradale si è consumata in Capitale. Un rider di soli 23 anni, impegnato in una consegna, è stato travolto e ucciso da un bus mentre attraversava la strada in piazza Re di Roma.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi, che però hanno potuto solo constatare il decesso del giovane. L’incidente è avvenuto attorno alle ore 20 di sabato 28 gennaio.

Rider travolto e ucciso mentre effettuava una consegna: l’intervento dei sindacati

L’incidente, secondo quanto riportato da Quotidiano Nazionale, sarebbe avvenuto all’altezza di Largo Vercelli. La giovane vittima sarebbe stata investita da una navetta-bus privata della Terravision, con passeggeri a bordo. Il rider, che stava attraversando la strada per effettuare una consegna, sarebbe morto sul colpo.
Si tratta della diciassettesima vittima della strada di Roma dall’inizio del 2023.

L’intervento dei sindacati è stato immediato. Infatti, la Fit Cisl e la Uiltrasporti, in una nota, hanno commentato l’accaduto manifestando dolore e indignazione.
Nella nota si sottolinea il fatto che, sebbene le dinamiche dell’incidente siano ancora poco chiare, il risultato sia comunque quello inaccettabile di una vita spezzata e di un’altra, quella del conducente, segnata.
I sindacati, dunque, pretendono dal Comune l’apertura di un tavolo, non più rinviabile, per discutere della sicurezza dei rider sulle strade di Roma.

Giulia Guglielmetti
Seguici su Google News



Pulsante per tornare all'inizio