35.4 C
Roma
Giugno 26, 2022, domenica

Latina Calcio, quali orizzonti per il futuro?

- Advertisement -

Il Latina Calcio chiude il campionato al dodicesimo posto in campionato, ottenendo una salvezza agevole, con un gran distacco dalla zona retrocessione. Dopo aver vinto i playoff di Serie D, il club laziale è stato ripescato in sede di completamento organici ed inserito nel girone C della Serie C. Una dodicesima piazza che vede il Latina molto più vicino alla zona playoff rispetto a quella playout. La stagione adesso è però archiviata e bisogna pensare al futuro.

Latina Calcio, mister Di Donato è una certezza

La stagione appena conclusa del Latina è stata sicuramente sopra le aspettative. L’inaspettata promozione in Serie C ha costretto la società a costruire di fretta un organico capace di mantenere la categoria. La scelta di affidare la panchina a Daniele Di Donato è stata azzeccata. L’ex allenatore dell’Arezzo è stato un vero condottiero della squadra, facendo giocare bene il Latina senza trascurare l’ottenimento dei risultati. Lungimirante la società, con il presidente Antonio Terracciano che nonostante un avvio difficilissimo (appena otto punti nelle prime undici giornate) decide di confermare Di Donato e credere nel progetto avviato in estate. Da quel momento il Latina otterrà dieci vittorie e sette pareggi nelle successive 25 partite, ribaltando l’andamento negativo di inizio campionato.

Il mister è quindi un punto fermo del progetto Latina, progetto che per dichiarazione dello stesso Di Donato prevede il puntare alla qualificazione ai play-off per la prossima stagione di Serie C: “Il progetto è ambiziosoCi abbiamo messo poco a metterci d’accordo perché la società ha la mia stessa ambizione. Puntiamo ai play off. L’obiettivo è cercare di riportare il Latina dove merita“. Per puntare ad un obiettivo simile sarà importante migliorare il rendimento esterno: sono 30 i punti ottenuti dal Latina nelle gare casalinghe dello Stadio Domenico Francioni, contro i 15 racimolati in trasferta, l’esatta metà. Una squadra che in trasferta perde la sicurezza che le dà il pubblico nerazzurro di casa. Diversi i punti fermi della squadra che non hanno ancora il contratto in scadenza: il centrocampista Andrea Tessiore, il centrale Andrea Giorgini (fresco di rinnovo nello scorso febbraio), il bomber Cristian Carletti con le sue undici reti e due assist vincenti in 35 apparizioni.

Sanè e Jefferson, futuro in dubbio

Diverse anche le situazioni da risolvere: l’esterno d’attacco Adama Sanè tornerà al Verona alla fine del prestito, Jefferson ha il contratto in scadenza a giugno e si deve ancora far luce sul suo futuro. Diverse conferme riguardanti lo staff tecnico: il vice allenatore Daniele Bedetti, il preparatore dei portieri Augusto Del Duca, il preparatore atletico Nicola Albarella, oltre al collaboratore tecnico Alessandro Micheletti. Il vice-presidente Pino D’Apuzzo parla invece di voler perseguire la linea verde del Latina: “Il minutaggio non è solo un’entrata. Se un giovane gioca è perché merita di stare dove sta. Avere nostri giocatori in prima squadra è un obiettivo e motivo di orgoglio“. La nuova stagione del Latina comincerà con il ritiro il prossimo 18 luglio.

Matteo Mambella

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -