7.3 C
Roma
Novembre 28, 2022, lunedì

Ultime News

Lazio, Sarri ed il patto dei Parioli: così rinascono i biancocelesti

- Advertisement -

La Lazio vince a Firenze per tre a zero. La notizia principale è questa, perché i biancocelesti trovano una vittoria netta e convincente su uno dei campi più difficili della Serie A e contro una Fiorentina che punta all’Europa. Maurizio Sarri cambia, mette in campo Lucas Leiva, Luis Alberto e Lazzari e si rafforza anche con le vecchie convinzioni della squadra. Il Patto dei Parioli, con squadra e allenatore che si sono confrontati apertamente, ha dato i suoi frutti. Sarri cambia, e la Lazio svolta.

Fiorentina-Lazio 0-3, i meriti di Maurizio Sarri

Nella vittoria di Firenze Sarri mette in campo lo zoccolo duro della Lazio di Simone Inzaghi, schierando per nove undicesimi calciatori già presenti in rosa al suo arrivo estivo e modificando chiaramente l’assetto tattico. Le uniche novità sono Mattia Zaccagni e Pedro, protagonisti anche loro in positivo.

Come analizza Cittàceleste.it, il modo di stare in campo dei biancocelesti è differente e potrebbe provenire proprio dal confronto tra squadra e mister degli ultimi giorni. Gli undici in campo sono stretti in trenta metri, la palla si muove molto velocemente e la squadra è in grado di attendere solida in difesa il momento giusto per ripartire. E quando lo trova, la Lazio è fulminante e procede dritta al sodo. “Bisogna rispettare le caratteristiche dei giocatori: i nostri sono bravi anche a ripartire, quindi a volte preferiamo aspettare più bassi e farlo”. Non si nasconde mister Sarri e riconosce perfettamente le peculiarità dei suoi. Cerca di essere tatticamente più malleabile, adattandosi ai suoi calciatori, senza perdere di vista le sue idee. E in questa vittoria si è vista finalmente una Lazio davvero convincente, in grado di pungere in attacco e resistere in difesa.

Questa con la Fiorentina è la terza gara consecutiva di Serie A che vede la Lazio mantenere la porta inviolata. Un dato non da poco, se si considerano i 39 goal subiti nelle prime 21 giornate. Ed oltre alla scoperta di una nuova solidità difensiva, la Lazio può vantare il secondo miglior attacco del campionato, avendo raggiunto le 49 reti del Milan proprio grazie al tris in Toscana.

La squadra finalmente inizia a girare, Maurizio Sarri inizia ad avere in mano la Lazio. Dopo un calciomercato estremamente deludente, che non è stato in grado di consegnare al mister dei calciatori che avrebbe ritenuto funzionali, l’allenatore ex Napoli sta tentando di cucire un vestito su misura per la propria squadra. Sfruttando le caratteristiche dei suoi, amalgamate alle sue idee. E così, finalmente, a Formello la musica sembra cambiare. Gli occhi sono ora puntati sulle prossime sfide, per capire se i biancocelesti riusciranno a trovare la giusta continuità per sognare.

Twitter

Instagram

Facebook

(Credit foto – pagina Facebook SS Lazio)

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -