21.8 C
Roma
Agosto 12, 2022, venerdì

Ultime News

Lazio, resta zona gialla? Ecco il commento di D’Amato

- Advertisement -

L’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato annuncia che con un RT pari a 0,95, il Lazio si riconferma zona gialla. Si attende una comunicazione ufficiale riguardo la permanenza della regione Lazio in zona gialla. A renderlo noto, sulla base dei dati arrivati alla Regione dal monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute, l’assessore alla Sanità D’Amato.

Abbiamo un valore RT a 0.95, con una riduzione del numero dei nuovi focolai, del tasso di occupazione dei posti letto totali di terapia intensiva e di quelli in area medica, che si attestano entrambi al di sotto delle soglie di allerta. Inoltre vi è una riduzione dell’incidenza per 100 mila abitanti” spiega l’assessore D’Amato, ricordando inoltre come la zona gialla non sia un ”Tana libera tutti” e che anzi, aumenta la ”Responsabilità e il rigore”.

Buoni i dati sul Covid ma preoccupano le mutazioni

I dati sul Covid fanno pensare ad un miglioramento e la curva dei contagi fa sperare in una ripresa: le terapie intensive e i ricoveri diminuiscono. Anche se i livelli sembrano essere tornati sotto la soglia di sicurezza, c’è però un aspetto che desta particolare preoccupazione ed è quello riguardante le mutazioni del virus Sars-Cov-2, che sembrano diffondersi in maniera sempre più rapida. Mai abbassare l’attenzione dunque, come ricorda anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: ”Ci sono dati che suscitano preoccupazione soprattutto per quanto riguarda le varianti, ma la cosa che funziona è il monitoraggio: bisogna tuttavia fare attenzione perché il virus varia, come ci dice la scienza, e può farlo molto rapidamente. Quindi insieme alla campagna vaccinale e a quella dei tamponi, ciò che farà la differenza sarà tenere alta l’attenzione”.

Continua la campagna vaccinale nel Lazio

Prosegue la campagna vaccinale nel Lazio, superando quota 300mila. Questa mattina sono iniziate le somministrazioni agli agenti della Polizia locale di Roma Capitale, mentre domani toccherà ai vigili del fuoco. Dalla mezzanotte di oggi i professori e il personale scolastico e universitario hanno già iniziato a prenotarsi per la campagna vaccinale che li riguarderà a partire dal 22 febbraio. Si inizierà dalla fascia 45-55 anni e ad oggi sono già 13mila le richieste arrivate.

Valentina Cuffaro

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -