Home Attualità Licei occupati, i Presidi minacciano denunce

Licei occupati, i Presidi minacciano denunce

0

La stagione delle occupazioni scolastiche è iniziata. Sono già stati occupati il liceo Tasso, il Mamiani, il Morgagni e il Vittoria Colonna. Prima di loro il liceo Ripetta, Pilo AlbertelliVisconti e dell’artistico Enzo Rossi che si trova a Pietralata.

Le minacce dei presidi dei licei occupati

Già nei giorni scorsi un genitore del liceo Tasso aveva scritto una lettera e lanciato una petizione per chiedere “che a un’eventuale occupazione della scuola non corrispondano conseguenze disciplinari generalizzate”. Drastiche misure invece per gli studenti del liceo classico Tasso, dove gli studenti sono entrati dall’adiacente liceo scientifico Righi. ”Si comunica che chiunque entri nella scuola è di fatto occupante – si legge in un comunicato del Preside, che questa mattina alle 8 farà denuncia ai carabinieri – E il suo regolamento rientra nella fattispecie prevista dall’Istituto. La mia solidarietà a tutti quegli studenti a cui è stato negato il diritto allo studio” e impedito di vivere la ‘settimana dello studente’, ”un’esperienza culturalmente significativa e democraticamente condivisa”.

Anche negli altri licei occupati la situazione è molto tesa. Nella nota del liceo Morgagni, si legge che,a seguito dell’occupazione, i dirigenti sono stati costretti a “informare le autorità competenti”. E ancora: “Le attività didattiche e amministrative sono, pertanto, sospese. Si svolgeranno lo stesso, invece, le uscite didattiche già calendarizzate e le attività di pcto previste all’esterno dell’Istituto, per quanto possibile. Gli occupanti saranno ritenuti responsabili di eventuali danni a persone e/o cose”.

Marianna Soru

Seguici su Metropolitan Magazine

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version