Home Attualità Cronaca L’immunologo Francesco Le Foche è stato aggredito nel suo studio: situazione critica

L’immunologo Francesco Le Foche è stato aggredito nel suo studio: situazione critica

0

Giovedì pomeriggio Francesco Le Foche, immunologo del policlinico Umberto I di Roma, è stato aggredito da un paziente che l’ha colpito ripetutamente al volto mentre era nel suo studio ed è ora in gravi condizioni. La notizia è stata diffusa nella sera di venerdì.
L’aggressore, un uomo di 36 anni, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Le Foche, che ha 66 anni, aveva acquisito una certa popolarità durante la pandemia da coronavirus, quando veniva frequentemente invitato a varie trasmissioni televisive in qualità di esperto.
Secondo la ricostruzione di Ansa, il paziente l’avrebbe aggredito perché riteneva non gli fosse stata somministrata la terapia corretta per un’infezione da cui è affetto.

Il medico è stato raggiunto da un paziente, MMR, che gli ha provocato un trauma cranico facciale, frattura delle orbite e delle ossa del naso e lesione di un bulbo oculare. Un pestaggio che probabilmente avrebbe potuto avere un esito fatale se non fosse che il 35enne è stato fermato e arrestato grazie all’intervento di un poliziotto libero dal servizio.

I fatti sono avvenuti due giorni fa intorno alle 18, quando l’agente in forza alla direzione Affari generali, si trovava a passare lì per caso e la sua attenzione è stata attirata dalle urla provenienti dalla palazzina. È così salito e si è trovato davanti una scena raccapricciante: il dottor Le Foche riverso sul pavimento in una pozza di sangue e sopra di lui il 35enne che, afferrandogli la testa, la batteva ripetutamente a terra con violenza, tra il panico degli altri pazienti. Il poliziotto ha dunque richiamato l’attenzione del 35enne che inizialmente ha mollato la presa sul medico e si è rivolto verso di lui con fare minaccioso: «Tu chi sei? Cosa vuoi?», haurlato l’uomo fuori di sé al poliziotto. Nonostante ciò, l’agente ha cercato di instaurare un dialogo con l’aggressore, riuscendo a portarlo fuori dallo studio medico per farsi raccontare cosa fosse accaduto e per attendere i rinforzi, evitando che il 35enne tornasse a inveire su Le Foche oramai esanime.

Previous articleCome si può usare Facebook per lavoro: questi gli scenari principali
Next articleCalciomercato Roma, due colpi: Pinto in anticipo sulla concorrenza!
Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version