13.1 C
Roma
Dicembre 4, 2022, domenica

Ultime News

“Mai più fascismi”, lo slogan della Cgil in risposta alla manifestazione contro il green pass

- Advertisement -

La Cgil rinasce e lo fa con un corteo degno di nota che ha portato 800 pullman tra piazza dell’Esquilino a piazza San Giovanni. “Mai più fascismi” è lo slogan che accompagna Cisl e Uil per l’evento che controbatte alla manifestazione contro il green pass e l’assalto alla sede della Cgil

“Manifestazione che difende la democrazia”- Landini per la Cgil e il corteo contro di risposta alla manifestazione contro il green pass

Da piazza dell’Esquilino a piazza San Giovanni, la manifestazione contro l’assalto alla Cgil prende piede e trasporta 800 pullman a Roma.

La partecipazione dimostra il successo e il trionfo della democrazia a scapito di quella estrema destra che si è presa la briga di distruggere la sede della Cgil e manifestare contro il green pass.

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza per manifestare con tricolori e striscioni.

La Cgil resiste”, “Noi coi fascisti abbiano finito di parlare il 25 aprile” e ancora “Mai più fascismi” sono solo alcuni degli slogan che hanno riempito piazza dell’Esquilino e piazza San Giovanni.

Landini al Corteo

Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, si è espresso in merito alla manifestazione messa in scena la settimana scorsa così:

L’attacco alla Cgil l’attacco al sindacato è in realtà un attacco alla dignità del lavoro di tutto il paese. E noi siamo qui non per difendere qualcuno ma per difendere la democrazia è per estendere la democrazia nel nostro paese e in Europa. C’è da progettare un futuro che applichi i principi fondamentali della nostra costituzione”.

L’assalto alla sede nazionale della Cgil, in effetti, è un attacco al sindacato, al mondo del lavoro e alla democrazia. L’estrema destra dovrà rispondere di quanto accaduto e già si parla di sciogliere i partiti che la rappresentano.

I leader di Forza Nuova, Roberto Fiore e Giuliano Castellitto, sono già stati arrestati.

Immancabile a quel punto il coro che cantava “Bella Ciao!”.

AGGIORNAMENTO MANIFESTAZIONE

Si esprimono UIL e CISL

“In questa piazza c’è la nuova Resistenza. La Resistenza che è quella che ha combattuto il fascismo. Vogliamo riaffermare i valori della democrazia, della partecipazione e rifiuto della violenza”- Anche il segretario generale della UIL, Pierpaolo Bombardieri è salito sul palco per esprimere la propria solidarietà alla Cgil presa d’assalto la scorsa settimana da alcune forze di estrema destra del territorio romano.

“Cosa si aspetta a rendere obbligatorio l’obbligo vaccinale, grave che il governo e il Parlamento non l’abbiamo ancora fatto per mera convenienza politica e per nascondere contraddizioni all’interno della maggioranza. E’ grave che per non affrontare queste contraddizioni si siano scaricati conflitti e divisioni sul mondo del lavoro. Così si rischia di trasformare i luoghi di lavoro in trincee”- afferma il segretario generale della CISL Luigi Sbarra.

Numerosi le adesioni tra cui quelle di partiti quali PD, M5S, LEU, AZIONE, Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista ed Europa Verde.

IL SUPPORTO DEI PARTITI

“Una grande festa democratica senza colore politico”– così Conte definisce la manifestazione in Piazza San Giovanni. Applausi anche per Enrico Letta del PD e Di Maio afferma: “La piazza di oggi è una grande risposta di popolo che sottolinea l’importanza dei nostri valori costituzionali che permettono a tutti di concorrere pacificamente alla vita pubblica, di esprimere le proprie idee ma non con la violenza.”

Serafina Di Lascio

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -