22.2 C
Roma
Ottobre 1, 2022, sabato

Ultime News

Mkhitaryan, il ciclone armeno ruba l’occhio: classe e goal per la Roma

- Advertisement -

Ennesima vittoria per la Roma di Paulo Fonseca che torna dalla trasferta di Genova con tre punti e tanta consapevolezza. Per il mister lusitano è la terza affermazione consecutiva tra campionato ed Europa League. La scorribanda genovese ha proiettato, oltretutto, i capitolini al terzo posto in virtù dei 14 punti incamerati nelle 7 partite disputate in massima serie. Una vittoria, quella ottenuta in Genoa-Roma, ispirata meravigliosamente dal talento di Henrikh Mkhitaryan che, con l’assenza di Edin Dzeko, si è travestito da bomber griffando i tre goal del successo romanista in Liguria.

Classe, freddezza e consapevolezza: Mkhitaryan è un calciatore eccezionale

Due calciatori presi a costo zero hanno completamente cambiato il volto della Roma. Pedro e Henrikh Mkhitaryan, arrivati rispettivamente dal Chelsea e dall’Arsenal, sono approdati gratis nella Capitale dai due club di Londra. Due colpi che stanno contribuendo agli ottimi risultati di questo inizio stagione della compagine giallorossa di Paulo Fonseca. Nella gara di Genova, i capitolini si sono aggrappati al talento smisurato del calciatore armeno che ha proiettato, grazie ad una fantastica tripletta, i suoi compagni al terzo posto in Serie A.

Un feeling con il goal che Henrikh Mkhitaryan aveva mostrato anche lo scorso anno, quando era approdato in prestito dai “Gunners“: il numero settantasette, infatti, aveva collezionato 9 reti in 22 partite di Serie A. Con la tripletta di ieri, invece, l’armeno tocca quota 4 goal in stagione (3 in campionato e 1 in Europa League nel 5-0 contro il Cluj) dimostrando quanto possa essere prezioso anche in fase realizzativa. Ma l’ex Arsenal risulta essere decisivo anche nell’ultimo passaggio: sono 11, in totale, gli assist tra lo scorso anno e quello appena iniziato. Un calciatore totale in grado di saper fare tutto sul fronte offensivo. Una risorsa d’oro per Paulo Fonseca che, intanto, ringrazia la classe e la freddezza della sua seconda punta e si arrocca al terzo posto della classifica.

ANDREA MARI

Seguici su Metropolitan Roma News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -