18.6 C
Roma
Ottobre 1, 2022, sabato

Ultime News

Monterosi Tuscia, Rocco Costantino tra cammino di Santiago e mercato

- Advertisement -

Il centravanti del Monterosi Tuscia, Rocco Costantino, ha deciso di passare delle vacanze atipiche rispetto alla normalità. Invece delle solite spiagge e delle barche, l’attaccante classe 1990 ha deciso di affrontare il cammino di Santiago. Costantino non è certo un calciatore stereotipato, il suo cammino di 300 chilometri parte da Roncisvalle e arriva fino a Burgos. La fine del cammino verso Santiago de Compostela è solamente rinviata per via di piccole noie fisiche. Il calciatore ha purtroppo saltato tante partite del campionato di Serie C nella passata stagione per simili problemi fisici.

Monterosi Tuscia, Rocco Costantino: “Non ero felice”

Monterosi Tuscia, Rocco Costantino tra cammino di Santiago e mercato
(Photo credit: Monterosi Tuscia FC)

Il Monterosi ha visto raccontare il cammino di Costantino dal bomber stesso, in un lungo post sulla sua pagina Instagram. Ecco l’esperienza raccontata da Costantino: “Sono stato 21 giorni fuori senza prenotare nulla, ho pensato, ho riflettuto, ho pregato, ho pianto tanto (forse è la cosa che ho fatto di più), mi sono sentito deluso, felice, arrabbiato, contento, da solo, forte e debole, mi sono fidato di me e ho conosciuto persone di ogni parte del mondo. L’idea del pellegrinaggio è nata in mezz’ora quando mi chiamò un amico, Andrea Sassarini, che l’aveva già fatto cinque anni fa. Mi ha sentito giù di morale, non ero felice, e mi ha detto di partire subito. Ho preso la macchina, sono andato a Fiumicino e mentre viaggiavo ho comprato il biglietto per Madrid“.

Costantino ha poi parlato più nello specifico del cammino: “Come esperienza è molto dura, io ho dovuto interromperla dopo sette giorni perché ho spinto troppo, la caviglia sinistra ne ha risentito e per evitare guai maggiori mi sono fermato. Io comunque non ero preparato, ero partito improvvisando un po’ e non si può fare. Però la difficoltà del Cammino non è tanto fisica, quanto spirituale, perché ti mette davanti a domande alle quali devi rispondere, sennò si ripresentano. La mia pazienza è stata toccata in modo profondo, sentire il rumore di ogni passo, ascoltare il silenzio, mi ha cambiato tanto. Io di solito pazienza non ne ho, voglio troppo. Mi capitava di fermarmi a bere un po’ d’acqua o una birra, e ogni volta che ripartivo, mi commuovevo perché riprendevo il contatto con me stesso. Mi emoziono ancora adesso“.

L’interesse del Crotone per Rocco Costantino

Il futuro di Rocco Costantino potrebbe non essere più con il Monterosi. Il suo rendimento è stato fondamentale per la nona posizione finale ottenuta dai romani nel girone C della Serie C. Ben 13 reti messe a segno in 24 partite di campionato, un bottino importantissimo per il Monterosi. Le prestazioni di Costantino non sono mai state messe in dubbio: la sua condizione fisica desta però preoccupazioni, con ben 12 partite saltate in stagione. Si parla di un interesse del Crotone per Costantino: i calabresi vorrebbero il bomber classe 1990 per rinforzare la propria squadra e tornare immediatamente in Serie B.

Matteo Mambella

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -