Monterosi Tuscia, voglia di aggrapparsi al treno salvezza nei playout

Il grande spavento è passato, ma la permanenza nel Girone C della Serie C è ancora in pericolo. Nonostante l’ansia di questi giorni, però, il risultato raggiunto dal Monterosi Tuscia è davvero clamoroso: all’ultimo posto del terzo raggruppamento di Lega Pro per tantissime giornate di campionato, i biancorossi sono riusciti a dare un senso alla loro stagione cogliendo la possibilità di disputare i playout retrocessione relegando in Serie D, per direttissima, i pugliesi del Brindisi. Dopo aver giocato la penultima partita sul campo della Turris (0-0 il finale), i laziali sono pronti per disputare l’ultima battaglia del torneo con il pensiero, già, a quelle forche caudine che sembravano una chimera.

Uno 0-0 sul campo della Turris che ha lasciato invariato il distacco del Monterosi Tuscia dalla Virtus Francavilla. L’ultimo treno per scavalcare i pugliesi posizionandosi al terzultimo posto, forse, è passato in terra campana. L’importante, per i laziali, è aver evitato la retrocessione diretta in Serie D, mannaia calata sul Brindisi, ma nell’ultima partita la graduatoria potrebbe ulteriormente migliorare, ma i biancorossi dovranno vincere e sperare nel ko dei rivali.

Monterosi Tuscia, gli orizzonti del futuro per i laziali

(Credit foto – pagina Facebook del club laziale)

Il Monterosi Tuscia non avrà vita facile, ovviamente, contro un Foggia che cercherà in extremis di conquistare un posticino nei playoff che metteranno in palio un altro slot per la Serie B. I laziali sono attualmente al penultimo posto della classifica a meno due dalla Virtus Francavilla che andrà a giocare, invece, sul campo di un Potenza che dovrà certificare, ufficialmente, la salvezza nel Girone C della Serie C. Questi gli orizzonti di quattro squadre, gli incroci che animeranno parte alta e bassa della graduatoria in un balletto di fine anno che dovrà emettere, alla fine, i verdetti (quasi) definitivi. Un ultimo, importante, colpo di coda dalla compagine biancorossa è possibile, vista la verve dimostrata nell’ultimo periodo, ma il focus principale è già stato brillantemente colto: la compagine della Tuscia giocherà le forche caudine dei playout, niente male visti i presupposti di qualche mese fa.

(Credit foto – pagina Facebook del club laziale)

Seguici su Google News

Pulsante per tornare all'inizio