14.3 C
Roma
Novembre 26, 2022, sabato

Ultime News

Nerola e Montorio piangono Enrik Vuka e Dante Cappai, morti in un incidente stradale il 6 gennaio

- Advertisement -

Due comunità a lutto per la morte precoce di Enrik Vuka e Dante Cappai, i ragazzi di 23 e 25 anni deceduti in seguito ad un incidente stradale accaduto la notte dell’Epifania. I giovani erano conosciuti a Nerola e Montorio Romano ed oggi i due paesi piangono la loro tragica fine. Choc e sgomento aleggiano ancora tra le stradine delle province romane insieme alla volontà di capire cosa è successo la sera del 6 gennaio 2021.

I quesiti irrisolti sulla dinamica dell’incidente

Rimane un mistero la dinamica dell’incidente che ha portato Enrik Vuka e Dante Cappai a schiantarsi con l’auto contro il muro di cinta del cimitero di Montorio Romano. Assicurazione e tassa di circolazione della vettura sono risultate in regola, il tratto che i ragazzi stavano percorrendo è un rettilineo in discesa e l’ipotesi più plausibile è che il maltempo dell’ultima settimana abbia reso la strada alquanto pericolosa. Le indagini per i Carabinieri della stazione di Nerola continuano con l’obiettivo di accertare le dinamiche della tragedia. Un aiuto potrebbe arrivare dalle autopsie dei ragazzi come ha stabilito il magistrato di turno. Nel frattempo, l’Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro del muro del cimitero.

Enrik Vuka e Dante Cappai, due amici con un destino comune

Enrik e Dante erano due amici di 23 e 25 anni uniti nella vita e nella morte. Il primo era nato a Tirana ma da bambino si era trasferito a Montorio Romano. Enrik era un meccanico e la sera dell’Epifania stava accompagnando a casa il suo amico Dante con una Peugeot 206. Cappai nasce a Cagliari nell’aprile del 1997 ma cresce a Nerola e qui trova lavoro come autista di pullman turistici e NNC per una società di trasporti e autonoleggio romana. Entrambi i ragazzi avevano trovato una famiglia nella comunità in cui abitavano, comunità che ora li piange in silenzio.

Il Sindaco, l’Amministrazione Comunale e tutta la comunità di Nerola si stringono intorno alla famiglia Cappai. Non ci sono parole giuste in questo momento ma solo silenzio e preghiera“. Allo stesso modo da Montorio Romano si alza un’unica voce “L’Amministrazione comunale esprime con immenso dolore le più sentite condoglianze e la sua vicinanza alle famiglie, agli amici e amiche di Dante e Enrik“.

Valentina Trogu

Seguici su Metropolitan Roma News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -