Occupata la facoltà di geologia dell’università La Sapienza, ecco perché

A Roma da ieri, mercoledì sera, è stata occupata la facoltà di Geologia dell’Università La Sapienza. Una cinquantina di studenti e attivisti – secondo le forze dell’ordine che sono intervenute sul posto – ha preso possesso della facoltà non appena concluso al dipartimento di Fisica un convegno dedicato proprio ai cambiamenti climatici, dal titolo “Metodi di lotta alla crisi climatica”

“I prossimi giorni – fanno sapere gli studenti – le aule occupate ospiteranno dibattiti, proiezioni e lezioni alternative organizzate da noi studenti”. È poi stato reso noto il calendario delle occupazioni, suddiviso per i giorni previsti. Ma non tutti hanno preso bene l’iniziativa degli appartenenti ai vari movimenti ecologisti

In una nota diffusa dai collettivi universitari si legge che “è cominciata l’occupazione della Sapienza da parte del ciclo internazionale di occupazioni climatiche ‘End Fossil’. In questi giorni in cui è ancora più evidente la devastazione portata dalla crisi climatica è necessario più che mai denunciare le maggiori responsabilità di aziende fossili”. E ancora: “Alla Sapienza è aperto uno spazio collettivo non solo per ogni studente, ma anche per tutte le generazioni”

Pulsante per tornare all'inizio