11 C
Roma
Gennaio 27, 2023, venerdì

Ultime News

Ostia: locali Ater usati dalla mafia come depositi per armi e droga

- Advertisement -

Una nuova operazione delle forze dell’ordine ha portato ancora alla luce la presenza della mafia nel quartiere di Lido di Ostia. Questa volta, al centro delle indagini, c’è una coppia di italiani, accusata del reato di invasione di edifici per aver occupato illegalmente una serie di locali di proprietà dell’Ater.

Questa coppia sarebbe legata da vincoli di parentela con componenti del clan Fasciani.
Le indagini erano partite in seguito ad una denuncia fatta dai vertici di Ater, i cui dipendenti erano impossibilitati ad accedere in alcuni locali di proprietà dell’ente.

Mafia ad Ostia: gli immobili occupati illegalmente sequestrati dai carabinieri

La coppia indiziata, secondo quanto riporta RomaToday, avrebbe occupato illegalmente box, appartamenti e negozi di proprietà Ater, a Nuova Ostia.
Tali immobili sarebbero poi stati utilizzati come depositi di armi e droga.
Le accuse a carico dei due presentano l’aggravante dell’agevolazione mafiosa. Gli immobili, ubicati in un quartiere feudo delle famiglie mafiose, sarebbero stati occupati col fine di utilizzare i locali come basi logistiche per lo stoccaggio di armi e stupefacenti.
Inoltre, sempre secondo RomaToday, la coppia sarebbe gravemente indiziata di autoriciclaggio. Infatti, dopo aver occupato abusivamente otto locali extra-residenziali, i due sarebbeo riusciti ad accatastarne alcuni a proprio nome.

Una volta concluse le indagini, i carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Ostia hanno effettuato un blitz all’alba di oggi, martedì 10 gennaio.
Con il blitz, i carabinieri hanno eseguito anche un decreto di sequestro preventivo di numerosi locali commerciali e delle cantine del complesso alloggiativo Ater, per un totale di 4947 mq.

Giulia Guglielmetti
Seguici su Google News

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -