18.6 C
Roma
Ottobre 1, 2022, sabato

Ultime News

Pensionato morto: in tasca aveva assegni per 300mila euro

- Advertisement -

il pensionato 80enne morto il 6 aprile scorso al Policlinico Agostino Gemelli di Roma, aveva nelle tasche assegni per 300mila euro e 12mila euro in contanti. Trovate anche le chiavi di una Ferrari e di una Cadillac, così riporta RomaToday.

Morto un pensionato con in tasca assegni e contanti

L’anziano si era sentito male nel suo appartamento in zona Olgiata, a Roma Nord, ed è poi deceduto per un infarto in ospedale. Sarà comunque l’autopsia ad accertare le cause della morte.

I soccorritori, dopo il ritrovamento singolare, hanno chiamato la Polizia. Sono gli agenti del commissariato di Monte Mario ad indagare e hanno, per ora, congelato i beni di Avanzini per fare chiarezza.

Nel garage dell’uomo sono state ritrovate anche anche una Mercedes e una Suzuki, auto di valore inferiore rispetto alle altre due vetture di lusso, ma sempre intestate all’ottantenne.

Secondo le prime indagini, il pensionato era una persona molto benestante. Soldi, assegni e chiavi delle macchine sono ora in possesso della polizia in attesa che venga stabilito se ci siano degli eredi o comunque dei parenti che possono spiegarne la provenienza. L’anziano non aveva figli e viveva con la moglie che potrebbe essere ascoltata dagli inquirenti.

La Polizia continua ad indagare.

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -