13.8 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Lazio, Covid: tamponi obbligatori per over 65 una volta al mese

- Advertisement -

Scienziati e virologi sono conviti che a metà Novembre ci sarà il picco dei contagi nel Lazio; quindi, per evitare catastrofi, si è deciso di fare tamponi obbligatori agli over 65 una volta al mese.

La situazione di contagi nella regione Lazio sta continuando a peggiorare: aumentano i positivi e i decessi, mentre diminuiscono i guariti. Buono l’indice Rt, in calo a 1.29. Diminuisce l’età media dei contagiati, 48 anni, ma i decessi riguardano persone anziane con patologie, sui 70 anni. Con i numeri alla mano, gli esperti hanno annunciato una nuova stretta per evitare il peggio: tamponi obbligatori una volta al mese per gli over 65. Circa 30mila persone saranno sottoposte dunque ai tamponi antigenici o molecolari.

Non solo: dalla fine di questo mese la Regione offrirà la possibilità di effettuare tamponi domiciliari, obbligatori, per gli over 65. Verranno effettuai da medici di base e le squadre sanitarie operative della Regione; ma oltre ai test verranno anche garantiti esami con scanner (ecografie), elettrocardiogramma, screening e terapie per malati cronici. L’assessore alla Sanità, Alessio d’Amato, sostiene l’utilità di questo progetto per riuscire a proteggere le fasce più a rischio di contrarre il virus, sperando in più tamponi e terapie a domicilio.
I posti letto negli ospedali della Regione Lazio per gli anziani sono molti e la giunta si è messa in movimento sin da subito per creare più posti. Peculiare, però, la decisione del Tar di abolire il vaccino antinfluenzale obbligatorio per over 65 e soggetti fragili; nonostante ciò, la Regione si sta adoperando in ogni modo per proteggere le fasce più basse.

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -