13.3 C
Roma
Dicembre 3, 2022, sabato

Ultime News

Rifiuti, Ama monitorerà gli impianti: “Rispettare i limiti di legge”

- Advertisement -

Cinquemila tonnellate al giorno di rifiuti in una buca guagntesca senza trattamenti adeguati. Questo è quello che è accaduto per vent’anni provocando gravi danni ambientali ancora da indagare fino in fondo. Si tratta della cattiva gestione della discarica di Malagrotta

Abbiamo, inoltre, il TBM di Rocca Cencia che è stato parzialmente sequestrato nel 2020 per violazione delle prescrizioni dell’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale).

Da oggi in poi, la normativa dei rifiuti dovrà essere rispettata e Ama dovrà mettere in piedi un sistema di monitoraggio costante degli impianti futuri.

Rifiuti Ama: monitoraggi e cittadini

A stabilire la nuova normativa è una mozione approvata nell’ultima seduta di Consiglio Comunale, a firma dei consiglieri della lista Calenda, Francesco Carpano, Flavia De Gregorio, Dario Nanni

È richiesto un controllo costante degli inquinanti di acqua, suolo, sottosuolo, aria e dei miasmi, in prossimità delle discariche e degli impianti di trattamento, deposito, trasformazione e smaltimento, rendendo le rilevazioni effettuate pubbliche e consultabili per i cittadini, in modo continuativo.

Nell’atto passato dal voto dell’aula si legge: «Per potere recuperare la fiducia dei cittadini è necessario tenere comportamenti e gestione dei rifiuti improntati alla massima trasparenza delle informazioni, rispetto delle normative e adottare meccanismi atti a rassicurare la popolazione residente sulla sicurezza degli impianti e la salubrità dell’ambiente circostante.» Si tratta infatti di un’attività di trasparenza che potrebbe ridurre la diffidenza della cittadinanza e le proteste rispetto agli impianti di trattamenti dei rifiuti. Da qui l’idea di organizzare anche visite presso impianti che hanno le stesse caratteristiche di quelli previsti sul territorio.

Seguici su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -