15 C
Roma
Dicembre 7, 2022, mercoledì

Ultime News

Rissa a Campo de’ Fiori: per i giovani coinvolti niente movida per un anno

- Advertisement -

Notificato il provvedimento che vieta l’accesso, ai giovani coinvolti nella rissa a Campo de’ Fiori, alle aree urbane. Se dovesse essere ignorato, la Questura procederebbe con reclusione da 6 mesi a due anni e sanzione da 8 mila a 20 mila euro.

Risale allo scorso 4 giugno, la rissa tra più di dieci giovani a Campo de’ Fiori. I protagonisti di questa vicenda sono 3 maggiorenni e sette minorenni, identificati dalla Questura di Roma la quale ha notificato per i ragazzi, il provvedimento D.a.c.u.r., ossia il divieto d’accesso alle aree urbane

Rissa Campo de’ Fiori: ecco cosa è successo il 4 giugno

In piazza del Biscione, a inizio giugno, si è scatenata una banale lite tra due gruppi di ragazzi, intorno alle ore 22. Le forze dell’ordine, che stavano svolgendo il servizio anti-assembramento, sono prontamente intervenute fermando la rissa.

Gli agenti del I Distretto della polizia, hanno avviato un’indagine basata sullo studio accurato delle immagini delle varie telecamere presenti in zona. Il materiale ha rivelato così le identità dei giovanissimi coinvolti nella rissa a Campo de’ Fiori. Tra questi: 3 neo diciottenni, 7 minorenni, tra cui 2 ragazze e un minore di 14 anni, quindi non imputabile.

Il provvedimento per i giovani coinvolti: vietato l’accesso alle aree urbane

Per i giovani coinvolti nella rissa in piazza del Biscione, è scattata immediatamente la denuncia e la segnalazione presso le Procure competenti. Il Questore di Roma ha valutato la pericolosità dei 3 maggiorenni e dei 7 minorenni, emettendo per questi il provvedimento di divieto di accesso alle aree urbane. Con tale provvedimento si vieta agli interessati di accedere, per la durata di un anno, alla zona ricompresa tra largo e via Arenula, corso Vittorio Emanuele II ed il lungotevere che virtualmente unisce le due vie e quindi la zona della movida di Campo de’ Fiori.

Se il provvedimento dovesse essere ignorato, verrebbe applicata la sanzione penale della reclusione da 6 mesi a due annidella multa da 8 mila a 20 mila euro.

Seguici su Roma Metropolitan Magazine

Valentina Cuffaro

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -