10.3 C
Roma
Dicembre 1, 2022, giovedì

Ultime News

Roma, 3 nomi da affiancare ad Abraham

- Advertisement -

Dopo la vittoria nel derby, la Roma si appresta a vivere dei felici giorni di sosta legati agli incontri delle Nazionali. Questo periodo servirà, oltre che a far rifiatare i giocatori rimasti a Trigoria, a dare tempo alla dirigenza giallorossa di riflettere sul futuro di alcuni elementi della rosa. Il pensiero che più di tutti sembra monopolizzare la mente di Tiago Pinto, sia il quesito su chi affiancare a Tammy Abraham. Dall’alto dei suoi 23 gol, l’inglese è in splendida forma e sarà il perno della Roma del futuro. Lui da solo però non basta, e per questo il DS portoghese sonda diverse piste. Quelle più concrete sembrano essere 3, vediamo i profili.

Guedes, duttilità per la Roma

Goncalo Guedes viene da diverso tempo associato alla Roma in ottica mercato. Non a caso, anche nell’ultima sessione sembrava essersi paventata l’idea di un suo arrivo in extremis, complice la presenza del connazionale José Mourinho. Una grande caratteristica del ragazzo è la sua duttilità, infatti sa giocare in ogni zona dell’attacco. I numeri stagionali parlano di 13 gol e 5 assist con il Valencia, e l’età è dalla sua parte in quanto ha 25 anni. Potrebbe essere un ottimo colpo in ottica presente e futuro, ma la valutazione si aggira ancora intorno ai 30 milioni, nonostante vada in scadenza di contratto tra poco più di un anno.

Talisca, un trequartista per Mourinho

Anderson Talisca è un giocatore brasiliano che per molto tempo ha militato in Europa, prima di spostarsi in Cina ed ora in Arabia Saudita. Rispecchia il profilo cercato dalla Roma in quanto è in grado di giocare sia come trequartista che come seconda punta. Il suo contratto è in scadenza nel 2024, ma il brasiliano sembra essere intenzionato a tornare in Europa già in estate. Tiago Pinto lo conosce bene complice la comune esperienza al Benfica, ed i numeri parlano di 15 gol e 2 assist in 25 partite.

Kostic, un esterno propenso all’assist

Rispetto ai nomi sopracitati Filip Kostic è più esterno e meno attaccante puro. Il suo lavoro è più orientato al servire il compagno piuttosto che a segnare. In questo senso i numeri parlano di soli 3 gol, ma ben 12 assist stagionali con l’Eintracht Francoforte. Il serbo, vicinissimo alla Lazio nella scorsa estate, ha comunque una valutazione di 20 milioni di euro.

Dario Brancaccio

Seguici su Instagram, Facebook e Metrò

Google news

Photo credit Facebook Interista nel DNA

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -