13.4 C
Roma
Dicembre 6, 2022, martedì

Ultime News

Roma-Cagliari, Di Francesco “È un ritorno particolare per me”

- Advertisement -

Domani alle 20.45 la Roma ospiterà il Cagliari nella sfida valida per la 14a giornata di Serie A. In casa rossoblù, la presentazione della gara è stata affidata, come di consueto, al tecnico Di Francesco. Quella di domani sarà di sicuro una partita speciale per l’allenatore, visto il suo passato a tinte giallorosse sia da giocatore che alla guida della squadra.

Roma-Cagliari, partita speciale per Di Francesco

Come ricordato anche da lui stesso in conferenza stampa, Roma-Cagliari sarà una partita speciale per Di Francesco. Il tecnico però, ha assicurato di arrivare alla partita con la testa al Cagliari.

“È la prima volta che torno a Roma da avversario dopo averla allenata. Ci arrivo tranquillamente e pensando al Cagliari. Ho sentito loro, ho sentito Fonseca che vuole riprendersi dopo la sconfitta. Noi vogliamo riprendere i punti lasciati per strada e dovremmo farlo con una grande prestazione, al di là degli uomini che scenderanno in campo. Sarà fondamentale fare la scelta degli uomini giusti con la giusta personalità, la giusta forza per affrontare una gara delicata come quella di Roma, che potenzialmente e qualitativamente sulla carta ci è superiore.”

Un flashback da giocatore e da allenatore

Il tecnico in seguito si è soffermato su una domanda in cui gli è stato chiesto un ricordo particolare sia da giocatore che da allenatore.

Mi dispiace che non ci sia il pubblico domani, perché è diverso andare a giocare in un campo in cui sei stato allenatore e calciatore con il pubblico. E’ un ritorno particolare per me, inutile negarlo. Ci sono tanti affetti, tante persone a cui voglio molto bene e a cui sono molto legato. Sono colori che mi hanno dato tantissimo sia da calciatore che da allenatore. Come ricordi da allenatore è troppo facile dire la semifinale di Champions League. C’è tutto il percorso che abbiamo fatto, far crescere tanti giocatori come Zaniolo buttato dal 1’ al Bernabeu, in maniera inaspettata. Sono tutte piccole soddisfazioni che mi sono tolto. Da calciatore ovviamente lo scudetto vinto dalla Roma nel 2001. Questo è un ricordo generale, ma ci sarebbero pagine lunghe da scrivere, non basterebbe un’intervista“.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Roma News

Seguici su Facebook

Crediti foto

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -