23.9 C
Roma
Agosto 8, 2022, lunedì

Ultime News

Roma, locali chiusi entro mezzanotte: più di 800 mila euro di perdite

- Advertisement -

Locali chiusi entro la mezzanotte: “L’impatto economico sarà pesantissimo“, spiega il direttore della Fipe-Confcommercio Luciano Sbraga. Secondo la sua stima, il provvedimento causerà una perdita da quasi 850 mila euro. “Già oggi – afferma Sbraga – vi sono circa 5.000 aziende a rischio solo a Roma, che vuol dire almeno 20 mila dipendenti“. Non è che l’ennesimo colpo subito da un settore gravemente danneggiato dalla pandemia: stando a quanto riportato da Confcommercio, infatti, la perdita consolidata nei dieci mesi del 2020 arriva a 1,8 miliardi, di cui circa 950 milioni solo nel periodo nel lockdown.

Roma: i locali chiusi non fermeranno gli assembramenti

Provvedimenti, quelli adottati per contrastare l’epidemia, economicamente limitanti e inefficaci dal punto di vista sanitario. A questa conclusione è arrivato il direttore di Confcommercio, che spiega: “Spostare le persone dall’interno dei locali alle strade o alle piazze aumenterà il problema dell’assembramento, nonostante il divieto di sosta davanti ai locali dalle 21“. Oltre a incoraggiare affollamenti nelle strade e nelle piazze, non ci sarebbe alcuna ragione sanitaria per inibire ulteriormente la movida, dato che, stando a quanto riportato nell’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità, il 77% dei contagi avviene in ambito domestico, come affermato dallo stesso Luciano Sbraga. “Ci vuole una socialità controllata, ma non negata, perché se negata troverà strade diverse” conclude il direttore di Confcommercio.

Continua a seguirci su Roma Metropolitan Magazine.

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -