8.5 C
Roma
Febbraio 25, 2024, domenica

Ultime News

Top 5 This Week

Related Posts

Situazione contributiva: come consultarla sul sito dell’INPS

Per ottenere un documento come l’estratto contributivo INPS, fornito dall’Ente Nazionale ai lavoratori iscritti, ci si può recare sul sito ufficiale dell’INPS. Tale documento è essenziale per conoscere la quantità dei contributi versati in maniera indipendente o, in alternativa, dal datore di lavoro. Si tratta a tutti gli effetti di un estratto conto imprescindibile per poter riepilogare tutti i versamenti registrati nel corso del tempo, i quali sono a loro volta suddivisi sulla base dell’impiego svolto dal singolo lavoratore. Si indica l’estratto conto contributivo per chi lavora all’interno del settore privato, mentre ci si riferisce all’estratto conto previdenziale per indicare coloro che sono dipendenti nella sfera del pubblico impiego.

Per poter accedere ai propri documenti personali nell’area privata del sito ufficiale dell’INPS è fondamentale essere in possesso dello SPID, sistema di identità digitale in uso da svariati anni (in merito il sito letterasenzabusta.com, noto provider di servizi digitali, spiega come aprire lo SPID online in 5 minuti), oppure, in alternativa, della Carta d’Identità Digitale o della Carta Nazionale dei Servizi dotate di microchip, tenendo presente che per utilizzarle è necessario avere a disposizione un apposito lettore per smart card. Una volta fatto l’accesso al sito dell’INPS, è possibile leggere, stampare o scaricare in più formati l’estratto conto della situazione contributiva, la cui funzionalità può essere relativa alla pensione, per esempio. Ma per approfondire, ecco come consultare la situazione contributiva sul sito dell’INPS.

Come ottenere l’estratto conto contributivo INPS

Per ottenere l’estratto conto contributivo INPS, ci si può recare presso gli enti di patronato oppure gli intermediari dell’Istituto. Volendo, si ha la possibilità di utilizzare i servizi telematici messi a disposizione sia dagli enti che dagli intermediari, oppure si può chiamare direttamente l’INPS. La terza soluzione è da svolgere tutta online, poiché ci si può dirigere nella sezione “My INPS” facendo l’accesso tramite il proprio SPID. Tuttavia, quest’ultima opzione può presentare qualche ostacolo per chi non è abituato a utilizzare i dispositivi mobili e a navigare in rete. Alla luce di ciò, segue una guida su come consultare la propria situazione contributiva sul sito dell’INPS.

Come consultare la situazione contributiva sul sito dell’INPS

Impiegando un qualunque dispositivo elettronico, che si tratti di uno smartphone così come di un tablet o un computer, ci si deve recare sul sito dell’INPS per accedere alla propria area personale, e tramite l’autenticazione SPID, ad esempio. Dunque, una volta cliccato sulla sezione My INPS, per poter accedere ai servizi digitali senza l’identità digitale, bisogna essere in possesso del PIN rilasciato dall’Istituto, oppure è necessaria una carta d’identità elettronica 3.0. L’alternativa a quest’ultima è la Carta Nazionale dei Servizi. Insomma, ci sono diversi metodi per procedere con l’autenticazione dei dati, e una volta che si apre la schermata di benvenuto, si può effettuare una ricerca nella barra principale in rosso.

Si suggerisce di scrivere al suo interno “estratto conto contributivo”, per poi cliccare sulla scheda di questo servizio allo scopo di visualizzare il documento desiderato. Al suo interno, la suddivisione dei versamenti dei contributi avviene in base alla gestione presso cui un lavoratore è iscritto, e scorrendo la pagina si ha la possibilità, sul fondo di essa, di cliccare sulla voce “XML” per scaricare il file. Terminato quanto appena descritto, si ritorna sulla piattaforma per caricare il file e per continuare l’operazione nel check-up contributivo.  

Estratto contributivo certificato con valore legale

Va specificato che l’estratto contributivo o previdenziale non ha un valore legale, in quanto è semplicemente un documento da visualizzare online. Nel momento in cui un lavoratore si trova vicino all’età di pensionamento e intende richiedere un documento certificativo, può avanzare domanda per ottenere l’Estratto Conto Certificativo (cd. Ecocert), rilasciato esclusivamente dall’INPS, e con valore legale. Tale documento contiene in sé qualunque informazione legata alla valutazione della personale posizione pensionistica, anche quelle che non compaiono nell’altra tipologia di documento, ovvero l’estratto contributivo “ordinario”.

Popular Articles