11.7 C
Roma
Novembre 27, 2022, domenica

Ultime News

Ternana-Frosinone, i ciociari pareggiano in extremis

- Advertisement -

Il Frosinone la riprende all’ultimo. Il pari in extremis contro la squadra di Terni permette agli uomini di Fabio Grosso di evitare la sconfitta e di mantenere a distanza proprio i rossoverdi. Ternana-Frosinone è stata una girandola di emozioni, con tanti colpi di scena, tra gol autogol e tante proteste. Alla fine finisce 4 a 4, con il mister degli umbri Cristiano Lucarelli che lascia imbufalito il campo prima del pareggi dei laziali. Il Frosinone continua così ad essere padrone del propri destino e può centrare ancora l’obiettivo playoff. Le ultime 3 di campionato daranno la sentenza tanto attesa.

Ternana-Frosinone, la cronaca del primo tempo

Il match del Liberati di Terni è stato una girandola di emozioni, con addirittura 8 gol, equamente distribuiti tra le due compagini. Come normale che sia, non sono mancate le polemiche e i rimpianti, da una parte e dall’altra. Tra le due squadre, forse la più soddisfatta è il Frosinone, che rimette in piedi la partita all’ultimo. La cronaca parla di un primo tempo con addirittura 4 gol e tanti colpi di scena. Apre le danze Marcus Rodhen al minuto 10, ma la Ternana la ribalta e in 6 minuti (tra il 21esimo e il 27esimo) segna 2 gol. Entrambi di testa, quest’ultimi portano le firme di Mattia Proietti e Alfredo Donnarumma. A pareggiare i conti è poi l’autogol di Luka Bogdan. Il primo tempo di Ternana-Frosinone finisce così 2 a 2.

Il secondo tempo

Il secondo tempo non è meno spettacolare del primo, infatti dopo appena due minuti dall’inizio i tifosi assistono già ad un altro gol, stavolta ad opera di Antonio Palumbo. La Ternana si riporta così in vantaggio, ma la gioia non dura molto e le Fere si fanno riprendere al 65esimo dal gol di Federico Gatti. I rossoverdi però non mollano e al 77esimo tornano per la terza volta in vantaggio, grazie al gol di Stefano Petttinari. A questo punto entrano in scena le polemiche, che fino al fischio finale accompagneranno il match. Infatti la Ternana recrimina falli non fischiati e punizioni a favore ignorate. Il culmine delle proteste arriva in occasione del rigore concesso al Frosinone al minuto 95. Sul dischetto va Andrija Novakovich, che non si fa influenzare dal clima del momento e con freddezza trasforma in gol. Finisce così 4 a 4 un match infinito.

Dario Brancaccio

Seguici su Instagram, Facebook e Metrò

Google News

Photo credit Facebook Frosinone Calcio

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -