Torino-Frosinone, Eusebio Di Francesco: “Fondamentale vincere contro la Salernitana”

Un pareggio che aggiunge un punto in classifica, ma non sposta moltissimo in termine di orizzonti. Al termine di Torino-Frosinone, mister Eusebio Di Francesco ha parlato della sfida giocata ieri sul campo piemontese evidenziando la buona prestazione dei suoi. Il focus, importante, sarà elevato dalla sfida interna contro la Salernitana, ultima della classe e praticamente in Serie B: serve una vittoria.

A pari punti con l’Udinese a 28 punti in classifica, ma i bianconeri dovranno giocare quei venti minuti contro la Roma che potrebbero cambiare tutto. Fondamentale sarà il match contro la Salernitana, compagine ultima in graduatoria che ha quasi due piedi in cadetteria al termine di un campionato quasi disastroso. Le contendenti alla salvezza, Empoli e Hellas Verona, sono uscite vittoriose nella tornata di campionato appena archiviata e un successo contro i campani sarebbe di vitale importanza per il destino dei ciociari in questo torneo di Serie A.

Eusebio Di Francesco: “A questa squadra manca solo l’esperienza”

Siamo un po’ mancati in termini di freddezza e lucidità negli ultimi quindici, venti metri e alla fine abbiamo rischiato anche di perdere quando Zapata ha calciato alto sulla traversa – le parole di Eusebio Di Francesco al termine della partita pareggiata contro il Torino dal suo Frosinone . Sarebbe stata una beffa. Sapevamo i pregi e i punti deboli del Torino. Peccato non aver sfruttato al massimo le occasioni che abbiamo creato. Non posso che essere soddisfatto della prestazione, ma dobbiamo fare punti pesanti oltre ad avere continuità di risultati. La partita con la Salernitana è delicata. Tutti pensano che la Salernitana sia spacciata, per me è una partita pericolosa. La ritengo la partita più importante della stagione. Ovviamente, siamo obbligati a vincere. A questo Frosinone manca davvero solo l’esperienza. Questi ragazzi hanno poca esperienza, la vivono in una certa maniera, ma lo sapevamo. Stiamo crescendo e dobbiamo capire che esistono partite nelle partite. Ora serve la ciliegina che deve essere vincere e non solo giocare bene“.

Seguici su Google News

Pulsante per tornare all'inizio