10.9 C
Roma
Novembre 29, 2021, lunedì

Tratta Roma-Viterbo è a rischio: aperto il dossier

- Advertisement -

Ansfisa apre un’indagine per verificare le condizioni di sicurezza della tratta Roma-Viterbo ed in particolare dei mezzi.

Ansfisa ed il dossier sulla tratta Roma-Viterbo

L’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, Ansfisa, ha aperto il dossier anche sulla tratta Roma-Viterbo. L’Agenzia ha richiesto informazioni sullo stato dei treni e sulle condizioni di sicurezza in cui viaggiano, a quanto riporta il Corriere della Sera.

Si parla di una tratta che all’incirca trasporta, tra varie problematiche, cinquantamila passeggeri al giorno. Era già successo per la linea Roma-Lido che, a causa di questi controlli richiesti dall’Agenzia, si è ritrovata senza treni. Succederà anche per questa tratta? Non si può sapere.

I pendolari non sarebbero sorpresi, ormai abituati a ritardi, treni vecchi e sporchi o guasti di ogni tipo.

“Non sarebbe certo una sorpresa, i tecnici hanno già sollevato dubbi su ruote, telai e carrelli. Il servizio già oggi è insostenibile anche per i corsi a cui sono obbligati i macchinisti: senza treni crollerà definitivamente”. Queste le parole di Fabrizio Bonanni del Comitato pendolari ferrovia Roma nord.

Un’altra problematica denunciata dai Sindacati e da Bonanni è la cancellazione delle corse dovute alla mancanza di personale impegnato nell’ottenimento dell’abilitazione Asfisa. Con la scadenza a Dicembre 2021, l’Atac avrebbe iniziato troppo tardi.

I sindacati, inoltre, non capiscono perché con questa mancanza di personale non vengano presi in considerazione i 13 capitreno già abilitati come macchinisti: “La società non li prende in considerazione”

Tieniti aggiornato su Metropolitan Magazine

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -