18.6 C
Roma
Ottobre 1, 2022, sabato

Ultime News

Viterbese, la sconfitta nell’andata dei playout complica i piani salvezza

- Advertisement -

La Viterbese ora rischia tanto. La sconfitta di sabato scorso nell’andata dei playout contro la Fermana mette in serio pericolo la squadra di Alessandro Dal Canto. I giocatori sono scesi in campo con una cattiveria nemmeno lontanamente paragonabile a quella dei giocatori della Fermana. Quest’ultimi, consapevoli di essere inferiori sul piano tecnico, hanno orientato la partita su un piano maggiormente fisico, sul quale la Viterbese inevitabilmente soffre. Chiaramente nella partita di ritorno, fissata al 14 maggio allo stadio Rocchi, non basterà più il pareggio per salvarsi. Bisognerà vincere, ma non sarà semplice considerando come i gialloblù non vincono in casa dallo scorso novembre.

Fermana-Viterbese, cronaca e analisi del match

Il match dello scorso 7 maggio era decisivo per il proseguo nei playout. La Viterbese doveva riuscire quantomeno a non perdere, ma non ci è riuscita. A farla pagare agli uomini di Alessandro Dal Canto è stata la poca fame mostrata sul campo. La Fermana, sin da subito è scesa in campo con il piglio di chi vuole salvarsi. La squadra di Viterbo, consapevole della posizione favorevole data dal piazzamento in classifica, è scesa in campo con il solo obiettivo di non perdere. La tattica sembrava aver funzionato, ma a 6 minuti dalla fine tutto è cambiato. L’esterno della Fermana, Orazio Pannitteri, all’84esimo decide di mettersi in proprio e si fa mezzo campo con la palla al piede, senza che nessuno lo ostacoli. Arrivato al limite dell’area riesce poi a mettere la palla in mezzo per Nigel Kyeremateng, che di testa insacca e manda nei guai i laziali.

L’analisi del match, a posteriori, risulta piuttosto semplice: ha vinto la squadra che lo voleva di più. La Viterbese non ha mai realmente messo in campo le sue potenzialità e le sue maggiori qualità di gioco, forse impaurita da una Fermana con il fuoco negli occhi. La maggior fisicità della squadra di casa ha fatto male ai gialloblù, anche per colpa di una partita sottotono da parte degli uomini migliori di Alessandro Dal Canto. Tra tutti, Emilio Volpicelli, per la verità non al meglio fisicamente, è stato servito poco e non ha giocato una gran partita. Per il ritorno ci si aspetta un match diverso, con una Viterbese che dovrà a tutti i costi vincere, consapevole che potrebbe bastare anche una vittoria con il minimo scarto.

Dario Brancaccio

Seguici su Instagram, Facebook e Metrò

Google News

Photo credit Facebook U.S. Viterbese 1908

Articoli Correlati

- Advertisement -

Ultimi Articoli

- Advertisement -