Roma, 96enne picchiata e derubata: arrestati due ventenni

Una nuova truffa ai danni di una persona anziana si è compiuta a Roma, nel quartiere Eur. Una donna 96enne è stata, infatti, picchiata e derubata da due malviventi di vent’anni.

A scoprire i due truffatori è stata la Polizia del Centro Operativo Sicurezza Cibernetica della Postale. Gli agenti avevano notato un soggetto sospetto intento ad operare nei pressi di un Atm, avendo cura di nascondere il proprio viso. Dopo un breve pedinamento, la Polizia ha scoperto il suo complice e la loro auto.
I due, originari di Napoli, sono stati trovati in possesso delle carte di credito intestate alla donna rapinata.

96enne derubata: le dinamiche della rapina

truffa ad un'anziana

Secondo quanto riportato da AGI, la rapina ai danni dell’anziana donna si sarebbe consumata una ventina di minuti prima della cattura dei due malviventi.
I due si sarebbero intrufolati all’interno dell’abitazione della donna con la scusa di essere postini e di dover consegnare un pacco per conto di suo figlio. Una terza persona, intanto, intratteneva l’anziana al telefono, fingendosi il nipote.
Sarebbero poi iniziate, sempre telefonicamente, le minacce, con l’ausilio di un altro complice. Se la donna non avesse consegnato gioielli e una somma totale di 15 mila euro, secondo la minaccia, suo figlio sarebbe stato arrestato.

Le telefonate sarebbero state fatte anche con il fine di tenere occupata la linea telefonica, impedendo alla vittima di chiamare soccorsi.
La donna, però, avrebbe iniziato comunque ad opporre resistenza e i due truffatori, quindi, l’avrebbero aggredita, procurandole contusioni alla testa.
La vittima è stata poi accompagnata al Pronto Soccorso e dimessa, con prognosi di 15 giorni.

Giulia Guglielmetti
Seguici anche su Metropolitan Magazine

Pulsante per tornare all'inizio